Office 365 cambia nome e punta alle famiglie



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-04-2020]

Microsoft365

L'annuncio viene da Yusuf Mehdi, vicepresidente di Microsoft: a partire dal prossimo 21 aprile, Office 365 cambia nome e diventa Microsoft 365.

Il cambio di nome è tutt'altro che puramente estetico: porta con sé invece l'idea che da una semplice suite online di programmi per l'ufficio si passa a una famiglia di prodotti adatti alle diverse esigenze della vita digitale.

Non a caso, Mehdi definisce la transizione come il passaggio a «un abbonamento per la tua vita, che ti aiuti a trarre il massimo dal tuo tempo e a proteggere i tuoi cari, a svilupparti e a crescere».

Il riferimento a «i tuoi cari» ovviamente non è casuale: Microsoft 365 nei prossimi mesi guadagnerà una nuova app (disponibile per iOS e Android), chiamata Microsoft Family Safety, «progettata per tenere al sicuro la tua famiglia sia nel mondo digitale che in quello fisico».

Family Safety servirà per monitorare le attività online dei bambini, sia che avvengano su Pc con Windows 10 sia che siano eseguite con smartphone Android o console Xbox; si potranno anche impostare filtri sui contenuti e limiti di tempo.

Per quanto riguarda la vita offline, invece, si possono impostare notifiche per sapere quando qualcuno lascia un luogo o vi arriva e anche farsi informare sul comportamento alla guida di un membro della famiglia.

Inoltre, Microsoft 365 si integrerà ancora più strettamente con Teams, la piattaforma di comunicazione che tanto successo sta riscuotendo di questi tempi, che permetterà di collaborare sulla gestione di appuntamenti e liste condivise, e consentirà di condividere foto, video e informazioni.

I prezzi restano gli stessi di Office 365: un account Microsoft 365 Personal costa 69 euro all'anno, mentre a 99 euro si può acquistare Microsoft 365 Family, con cui gestire fino a 6 account.

Qui sotto, il video di presentazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

@Maary79 Anch'io mi tengo quelli anche se, purtroppo, ho alcune applicazione scritte in VBA per Access e li, senza riscrivere tutto da zero, non c'è nulla da fare per cui una vecchia copia di Access 2003 mi tocca di tenerla viva. In ogni caso il grosso problema sono le aziende che i mezzi per cambiare, ed eventualmente anche riscrivere... Leggi tutto
28-4-2020 17:45

Il fatto è che la gente è abituata a MS Office, e cercherà quello anche se gli cambiano il nome, e a costo di piratarlo, di tutte quelle funzioni spione manco sapranno l'esistenza, e non sarebbero neanche mai capaci di impostarle o anche solo capire se si possono limitare. Io mi tengo Libre Office e Thunderbird, preferisco un matrimonio... Leggi tutto
28-4-2020 16:05

Veramente non si può proprio sentire, anche i matrimoni finiscono e questo con un abbonamento ad un sistema spione ti prende per sempre? :shock: :shock: :shock: Una frase del genere non è offensiva, è da mafioso... :twisted: Leggi tutto
22-4-2020 18:58

Una frase come questa da chiunque abbia il minimo sindacale di senso critico dovrebbe essere considerata estremamente offensiva. La politica commerciale di microsoft nell'era Nadella mi sembra sempre piu' uno sberleffo. Leggi tutto
5-4-2020 03:10

Comodissimo. Mi ricordo quando dovevo impostare il client mail una ventina di anni fa. C'era da piangere e imprecare per giorni. :lol: Comunque questa cosa di Microsoft 365 è inquietante. Praticamente un software di spionaggio. :shock: :roll:
4-4-2020 22:02

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quasi la metà delle famiglie italiane (nel 2012 erano il 45,5% secondo Confindustria Digitale) non possiede ancora un collegamento a Internet. Qual è secondo te il principale motivo?
La connessione a banda larga non è disponibile.
Motivi di privacy e sicurezza.
Mancanza di skill e capacità d'uso.
Alto costo del collegamento.
Alto costo degli strumenti.
Internet non è utile.
Accedono a Internet da altro luogo.

Mostra i risultati (3680 voti)
Agosto 2022
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 10 agosto


web metrics