Windows 10, disattivare Defender diventa impossibile



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-08-2020]

windows defender impossibile disattivare

Microsoft Defender (precedentemente noto come Windows Defender) è la soluzione antimalware gratuita integrata in Windows 10, e per molti utenti va benissimo così: avendola a disposizione, non si mettono nemmeno in cerca di un'alternativa.

Costoro non saranno probabilmente toccati dall'ultimo annuncio di Microsoft, ma chi invece è abituato a intervenire sulle impostazioni del proprio Pc potrà invece essere seccato nell'apprendere che presto non sarà più possibile disattivare Defender in via permanente.

Allo stato attuale, disabilitare Defender in via definitiva tramite le opzioni del menu Impostazioni non è possibile. Si può disabilitare la protezione in tempo reale, ma questa viene automaticamente ripristinata al primo riavvio.

I più accorti sanno però che esistono due vie alternative: usare l'Editor dei Criteri di Gruppo, oppure modificare il Registro di Sistema.

L'Editor è accessibile solo se si possiede Windows 10 Pro o Enterprise, per cui a chi usa Windows 10 Home resta soltanto la seconda possibilità.

Il sistema non è complicato. Dopo aver aperto l'Editor del Registro di Sistema dal menu Start, bisogna aprire il percorso Computer\ HKEY_LOCAL_MACHINE\ SOFTWARE\ Microsoft\ Windows\ Windows Defender e creare una nuova chiave.

Tale chiave deve chiamarsi DisableAntiSpyware ed essere impostata a 1. A quel punto Defender sarà disattivato, e per riattivarlo sarà necessario impostare a 0 la chiave creata.

Il problema è che a partire dall'aggiornamento di agosto tutto ciò non è più possibile: Microsoft ha fatto sapere che il valore assegnato alla chiave viene ora ignorato, e l'antimalware resta sempre attivo.

È pur vero che la disattivazione tramite Criteri di Gruppo è ancora possibile ma, come ricordavamo più sopra, non è utilizzabile da tutti.

Rimane inoltre - né potrebbe essere altrimenti, pena l'intervento delle varie autorità Antitrust - la disattivazione a opera dei software di sicurezza di terze parti: quando li si installa, Microsoft Defender continua a farsi da parte senza lamentarsi.

Tuttavia è utile e un po' spiacevole vedere come gli utenti di Windows abbiano perso una possibilità di personalizzazione e, in sostanza, un po' di controllo su ciò che fa il sistema operativo installato sul loro computer.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 28)

Era forse Mostonet?
30-6-2022 19:48

chi ha scritto l'articolo non legge questo forum, utilizzo da parecchi anni un minuscolo software portable che blocca defender su tutti i windows ovviamente anche 10 ed 11, l'avevo scoperto grazie ad un messaggio scritto su questo forum
30-6-2022 10:55

E' come dice bdoriano. L'antivirus dovrebbe bloccarlo nel momento in cui lo esegui. Quindi non hai la possibilità di eseguirlo. Se invece disattivi Windows Defender, scrivi il file di testo e poi riavvii il pc, e fai una scansione, dovrebbe sempre rilevarlo e metterlo in quarantena. Puoi fare entrambe le prove, e se lo rileva in tutte... Leggi tutto
27-8-2020 20:52

@Ŗ16 Non avevo colto il messaggio. :P @Maary79 Un conto è testare l'AV in modalità live, copiando il file di test mentre è attivo l'AV. Un altro è verificare se la scansione è ugualmente efficace quando verifica il contenuto del disco (es.: chiavetta USB o HD esterni). :wink:
27-8-2020 17:13

La prossima volta che accendo W10 provo, R16. Testo Defender. Ma perché disabilitarlo prima di eseguire il file non l'ho capito.
27-8-2020 14:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto sei disposto a pagare per l'acquisto di prodotti per la ''casa intelligente'' nei prossimi 12 mesi?
Fino a 150 euro
Fino a 250 euro
Fino a 500 euro
Fino a 1000 euro
Oltre 1000 euro
Non sono sicuro

Mostra i risultati (948 voti)
Settembre 2022
Windows 11 2022 Update, meglio non avere fretta di installarlo
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 settembre


web metrics