Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento

Gli utenti segnalano problemi al boot, crash del sistema e prestazioni ridotte.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-10-2020]

windows 10 aggiornamento

È passata appena una settimana dal rilascio dell'aggiornamento cumulativo di ottobre KB4579311 per Windows 10, pubblicato lo scorso 13 ottobre, e i problemi non si sono fatti attendere.

In molti casi, naturalmente, l'aggiornamento si installa e tutto fila liscio ma, quando le cose decidono di andare male, le conseguenze possono essere serie per il buon funzionamento del Pc.

Da subito, infatti, sono apparse segnalazioni che parlano di difficoltà nell'installazione dell'aggiornamento stesso, di crash, di cali nelle prestazioni e di guai in fase di avvio.

Fortunatamente (almeno da un certo punto di vista), l'occorrenza più comune riguarda l'impossibilità di installare l'aggiornamento stesso, fenomeno che quantomeno gli impedisce di causare ulteriori danni.

Gli utenti vedono apparire un errore identificato da codici quali 0x800f081f, 0x8007000d e 0x800f0988; in casi più fortunati può capitare che la procedura di installazione raggiunga un certa percentuale, resti ferma a lungo ma poi riesca finalmente a completarsi.

In casi meno positivi, l'aggiornamento si installa correttamente, ma poi iniziano i guai. Può capitare che Windows non parta più, oppure che sia molto lento, oppure ancora che dopo il login Explorer (il processo che tra le altre cose gestisce l'interfaccia) si avvii e si chiuda più volte in sequenza prima che il desktop infine appaia.

Nelle eventualità peggiori, poi, Explorer non riesce più a riprendersi e Windows non risponde più ai comandi. In questi casi, bisogna rivolgersi agli strumenti messi a disposizione da Windows per riparare il sistema e sperare che il ritorno a una versione precedente l'aggiornamento sia possibile.

Quanti invece hanno riscontrato problemi di prestazioni affermano che a volte la situazione torna alla normalità se si ha cura di aggiornare tutti i driver delle periferiche presenti sul Pc, riavviando quindi il computer.

In ogni caso, se si verificano problemi dopo l'installazione dell'update KB4579311 ma il sistema ancora risponde, la cosa migliore è disinstallare quell'aggiornamento in attesa che Microsoft produca una soluzione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Sulla base della mia esperienza con i PC che abbiamo al lavoro - a casa uso ancora Seven e ne sono ben felice - sono giunto alla conclusione che quasi tutto dipende dall'hardware. Mi spiego meglio su notebook datati sui quali, con ogni probabilità, il produttore ha forzatamente installato Windows 10 i problemi di incompatibilità e di... Leggi tutto
8-12-2020 11:03

{maxbox}
Confermo problemi grossissimi con l' aggiornamento ! PC nuovo che fino alla sett. scorsa si avviava in 20 secondi ora servono 5 minuti ! dopo la situazione torna più o meno alla normalità, a parte qualche BOSD !! Non capisco perché si blocca per così tanto tempo all' avvio.
27-10-2020 02:00

{Sergio}
Negli anni ho utilizzato tutti i S.O. di Windows e a parte la "porcata di Vista" per il resto mi sono travato bene. Anche con l'aggiornamento a Windows 10 non ho avuto problemi almeno fino al 2019, con gli ultimi aggiornamenti invece le cose sono peggiorate notevolmente, purtroppo alcuni problemi che in tanti lamentano li... Leggi tutto
26-10-2020 13:50

eccone uno di utenti apple Devo dire che francamente.. siamo alle solite.. per qualcuno mettere in moto il cervello significa sapersi districare in eventuali problemi dovuti al sistema operativi. Per la cronaca: io il cervello lo uso e parecchio si, ma una delle cose che mi fanno piacere di avere MAC è che ci sono pochi problemi... Leggi tutto
23-10-2020 23:50

Dopo avere installato la prima versione di Windows 10 Professional non ho mai avuto di questi problemi. Mai una volta dopo un aggiornamento ho notato i sintomi che venivano descritti. Può darsi che io abbia un hardware fortunato, tuttavia sospetto che semplicemente molti di questi episodi non dipendono dall'aggiornamento e sono solo... Leggi tutto
22-10-2020 23:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1755 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Il nuovo, vecchio e doppio laptop di Cassandra
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 gennaio


web metrics