Yahoo toglie l'inoltro automatico dalle caselle email gratuite



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-11-2020]

yahoo email inoltro

A guardarla da fuori, la vicenda di Yahoo in questi anni altro non sembra se non una lunga e lenta discesa verso l'irrilevanza punteggiata dalla scomparsa di prodotti e servizi.

A partire dal primo gennaio 2021, tutti quanti ancora usano e utilizzano una casella email gratuita registrata presso Yahoo non potranno più sfruttare l'inoltro automatico dei messaggi.

Dall'anno nuovo, insomma, i messaggi che arriveranno sulla casella gratuita @yahoo dovranno restare lì a meno che il titolare non si incarichi di inoltrarli manualmente, uno alla volta, a un altro indirizzo.

L'alternativa, come si può immaginare, è pagare: chi decide di sottoscrivere un piano in abbonamento può tornare a utilizzare l'inoltro automatico, anche se a questo punto forse prima si chiederà se davvero ne valga la pena.

Yahoo stessa, d'altra parte, non pare intenzionata a volersi tenere stretta gli utenti a meno che non si tratti di utenti paganti.

«Valutiamo con regolarità i nostri prodotti e servizi in base agli standard di sicurezza e abbiamo deciso di rimuovere questa caratteristica [l'inoltro automatico, NdR] per poter garantire che gli account Yahoo Mail gratuiti continuino a essere sicuri» ha spiegato l'azienda. «Il cambiamento ci aiuterà a concentrarci sulla realizzazione della migliore esperienza possibile per gli utenti di Yahoo Mail».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

Appunto. Se ti inoltri le mail su un altra casella però al loro sito non accedi e non le vedi. E se reindirizzi verso google le mail di spam finiscono nel cestino. Leggi tutto
16-11-2020 10:37

L'utente che apre yahoo mail si becca enneantamila pubblicità che pagano, però... :lol: Leggi tutto
16-11-2020 10:27

Bhe, l'utente che non porta un solo euro è un utente che non ti serve avere. E' un po' come quelli che si lamentano che Spotify blocca le app che eliminano la pubblicità e minacciano "non li ascolterò più". Sa che gli frega tra uno che ascolta e non fa aumentare il contatore degli spot ascoltati e uno che non gli porta via... Leggi tutto
16-11-2020 10:21

Vorrà dire che cancelleremo l'account, la posta su Yahoo è comunque preistorica e se la scelta è leggerla dall'interfaccia web zeppa di pubblicità o pagare per un servizio che trovi migliore altrove l'unica alternativa è rinunciare al loro [dis]servizio. Leggi tutto
8-11-2020 22:45

{Roberto}
La visione di Zeusnews appare corretta. Appare una gestione finalizzata a raccogliere quello che hanno senza considerare quanto non hanno. Ho notato che un servizio come Yahoo Answers prima indicizzato nei motori di ricerca, adesso sembra scomparso, con la naturale conseguenza di non essere conosciuto da chi non sa della sua esistenza.... Leggi tutto
8-11-2020 17:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come hai trovato il tuo attuale (o ultimo) lavoro?
Tramite un'agenzia.
Tramite un collega.
Con l'invio del curriculum direttamente all'azienda.
Grazie a referenze e presentazioni tramite un amico o un parente o un amico dell'amico.
Online sui siti di recruiting o grazie ai social network

Mostra i risultati (1318 voti)
Novembre 2020
Flash muore ma i giochini sopravviveranno nell'Internet Archive
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
Tutti gli Arretrati


web metrics