MacBook Pro M2, gli SSD sono lenti: più di quelli della generazione precedente

Il nuovo chip offre prestazioni superiori, ma la memoria di massa è un vero collo di bottiglia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-06-2022]

macbook pro m2 ssd lento

Quando presentò l'ultima versione del MacBook Pro da 13 pollici, Apple garantì che, grazie all'adozione del chip M2, esso avrebbe offerto prestazioni sensibilmente superiori rispetto al modello della generazione precedente.

Ora che il portatile è in vendita, le affermazioni di Apple possono essere verificate e alcuni siti specializzati hanno già sottoposto il nuovo MacBook Pro ai propri test scoprendo che, sebbene M2 sia certamente migliore di M1, questo modello presenta un problema: le prestazioni dell'unità SSD.

Per esempio il modello base, venduto a 1.629 euro, dotato di un SSD da 256 Gbyte, durante le prove ha dimostrato di poter offrire una velocità pari a circa 1.450 Mbyte/s sia in lettura che in scrittura.

Si potrebbe pensare che tale valore non sia poi male, ma un confronto con gli SSD montati dal MacBook Pro da 13 pollici con chip M1 svela quanto sia consistente il peggioramento: il nuovo MacBook Pro è circa il 50% più lento in lettura (poiché il modello vecchio arrivava a 2,900 Mbyte/s) e circa il 30% in scrittura (2.215 Mbyte/s è il valore raggiunto dalla generazione precedente).

Secondo Created Tech, il motivo di tanta disparità si individua facilmente: il MacBook Pro M2 utilizza un SSD con un solo chip NAND da 256 Gbyte, mentre il MacBook Pro M2 utilizzava un SSD con due chip NAND da 128 Gbyte, che potevano quindi lavorare in parallelo.

Chi desiderasse quindi un nuovo MacBook Pro con prestazioni che siano da ogni punto di vista superiori al modello trascorso dovrà orientarsi verso la versione con SSD da 512 Gbyte, poiché essa consente di ottenere le stesse prestazioni del MacBook Pro M1 equipaggiato con SSD di analoga capienza: ciò fa peraltro pensare che l'unità SSD da 512 Gbyte sia costituita da 2 chip NAND da 256 Gbyte.

Ciò, ovviamente, si traduce anche un in un aumento del prezzo del computer, che cresce di 230 euro e arriva quindi a 1.859 euro in totale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Propenderei anch'io per una scelta deliberata tanto poi i fanboy nemmeno se ne preoccuperanno...
3-7-2022 14:05

In ultima analisi, per attenuare l'impatto economico del nuovo chip, hanno rivisto al ribasso la dotazione sussidiaria. Inverosimile pensare che non lo abbiano saputo all'origine, quindi propenderei per una scelta deliberata.
28-6-2022 15:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La prossima auto che acquisterai sarÓ
a benzina
a gasolio (diesel)
elettrica
ibrida
a metano
a idrogeno
a biada

Mostra i risultati (8446 voti)
Marzo 2023
Hyundai: i touchscreen nelle auto sono pericolosi
Windows 11, ancora SSD lenti dopo l'ultimo aggiornamento
La IA entra in Gmail e nei Documenti di Google
Samsung beccata a barare sulle foto della Luna
Perché c'è una fotocamera negli scanner dei supermercati?
Il primo datacenter lunare sta per aprire i battenti
Amazon chiude 8 negozi “senza commessi”
Meta inietterà la IA in WhatsApp, Facebook Messenger e Instagram
Febbraio 2023
Intelligenza artificiale: il programmatore pericoloso
SPID a rischio, due mesi per deciderne il futuro
L'UE vara il Portafoglio per l'Identità Digitale
Sfida su TikTok costringe ad aggiornare 8 milioni di auto
Windows 11 è praticamente uno spyware
La verità sul “massiccio attacco hacker” di cui tutti parlano
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 marzo


web metrics