Un Master per l'Open Source a Bologna

L'Università di Bologna promuove un Master in Tecnologia del Software Libero e Open Source.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-08-2004]

L'Università di Bologna promuove per l'anno accademico 2004-2005 un Master in Tecnologia del Software Libero e Open Source.

Si tratta di uno dei master di Almaweb: la graduate school in Information Technology dell'Universita' di Bologna, che ha la sede nella Villa Guastavillani sulle colline bolognesi.

E' rivolto a informatici che desiderino approfondire il tema della pr ogettazione sviluppo e manutenzione di sistemi e software con licenza libera e open source.

Renzo Davoli, direttore del Master lo presenta con queste parole: "E' un master in hacking, con tanta attivita' in laboratorio ma anche con corsi di economia e diritto. Sono in preparazione anche numerosi seminari con esperti italiani e stranieri".

Il corso è a numero chiuso (30 iscritti), come prerequisiti vengono richieste sia la conoscenza della programmazione e dei principali algoritmi sia la capacita' di lettura di documenti tecnici in lingua inglese.

Le lezioni si svolgeranno principalmente nei giorni di venerdi' e sabato, per consentire a quanti lavorano e ai fuori sede di poter partecipare al master senza lasciare la propria condizione occupazionale ne' trasferirsi a Bologna.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (4)

slackman Leggi tutto
17-9-2004 03:02

sempre e solo per laureati Leggi tutto
25-8-2004 11:13

e poi economia Leggi tutto
24-8-2004 12:37

Giorgio
Un master NON Open Source Leggi tutto
23-8-2004 22:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Con quale delle seguenti affermazioni concordi maggiormente?
Il cloud computing pu˛ migliorare il contributo della funzione IT alla strategia aziendale.
Il cloud computing pu˛ aumentare la capacitÓ di innovazione dei dipartimenti IT.
La mia azienda ha giÓ implementato servizi cloud o progetta di farlo.
I servizi cloud sarÓ una componente importante per il successo della mia azienda nei prossimi 12 mesi.
Il cloud computing consente una riduzione dei costi di manutenzione dell'IT.
Il cloud computing consente una diminuzione dei costi IT e di gestione e miglioramento nell'efficienza dei processi.
Il cloud computing offre maggiori vantaggi per il business rispetto all'outsourcing tradizionale.

Mostra i risultati (585 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics