Tre anni e l'Adsl non arriva

La storia degli abitanti di un piccolo centro, ma nemmeno tanto piccolo, che da ben tre anni non riescono ad avere l'Adsl.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-10-2004]

Questa è una storia vera, una storia italiana come molte altre, di comunità locali, neanche tanto piccole e neanche tanto periferiche, che non riescono a ottenere la copertura Adsl da Telecom Italia e sopportano in prima persona le conseguenze del "digital divide".

"Vivo a Cologna Spiaggia, una frazione del comune di Roseto degli Abruzzi, in provincia di Teramo. La frazione conta 4.000 abitanti d'inverno e 10.000 d'estate, dato che il paese si affaccia sul mare Adriatico, frotte di turisti si riversano sulle nostre spiagge, luogo tranquillo insomma, si vive bene.

Il comune di Roseto conta altre frazioni ma tutte più piccole e con poche attività commerciali, al contrario di Cologna Spiaggia che è la frazione più popolosa e commercialmente attiva. Oltre a ditte, industrie, uffici e aziende varie, sul territorio sono presenti molti camping, alcuni conosciuti a livello europeo. Tutto il territorio del comune è coperto dal servizio Adsl, anche le frazioni più piccole, eccetto una: quella in cui vivo.

Da due anni porto avanti una battaglia pacifica in un paese dove la gente è stufa del menefreghismo da parte di chi potrebbe fare qualcosa per risolvere questo problema. Ma non sembra proprio che si muova nulla.

All'inizio della nostra lotta iniziammo a telefonare a Telecom Italia, chiedendo come mai ci fosse questo inspiegabile salto di copertura. Per ben sette mesi continuammo a telefonare ma la risposta era sempre la stessa e cioè: "Attiveremo a fine mese". Poi iniziarono a rispondere sempre così: "La zona non risulta redditizia". Non risulta redditizia? E le altre frazioni allora? E' assurdo.

Deciso ad andare a fondo, parlai con un tecnico Telecom che mi spiegò l'assenza nella centralina del cosiddetto dslam, che permetterebbe di portare l'Adsl anche da noi. Il costo del dispositivo sarebbe ampiamente e rapidamente coperto da Telecom e l'installazione, mi si dice, è cosa da poco. Della cosa informammo il sindaco il quale chiamò la Telecom che, ancora una volta, affermò che la "zona non è redditizia".

Così decidemmo di creare un sito per far conoscere la nostra storia a più gente possibile, sensibilizzare le persone a un problema diffuso anche in altre zone d'Italia. Nel frattempo iniziammo a raccogliere le firme delle persone che aderivano alla protesta, persone che con Internet ci lavorano e ci studiano, persone arrabbiate in quanto non riescono a stare dietro alla concorrenza dei paesi vicini: navigando a 56K ci vuole una vita per compiere anche la più semplice operazione.

Si parla tanto di alta tecnologia, satelliti vari, ma non si pensa alle persone che ancora devono attendere anche 15 minuti semplicemente per poter scaricare le proprie email, è assurdo. Incentivi di qua, incentivi di là, pubblicità al telefono per aderire ad offerte sull'Adsl, ma noi possiamo solo guardare e pagare un monte di euro quando arriva la bolletta telefonica.

Tutto questo avendo io accanto, a non più di 200 metri, un vicino con l'Adsl: fa parte di un'altra frazione. Altra beffa: da Telecom quasi ogni mese continuano ad arrivarci telefonate con la proposta di sottoscrivere un abbonamento".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 36)

{PAOLO}
3 anni dopo la situazione non cambia Leggi tutto
19-3-2007 16:33

Daniele Donsuso
Stesso identico problema! Leggi tutto
27-9-2005 20:30

Giovanni
Lo stesso problema...!!!! Leggi tutto
14-9-2005 17:35

roberto
Un paesino speduto nelle stesse condizioni: ROMA. Leggi tutto
6-12-2004 16:59

Walter
Tre sono anche i miei di anni Leggi tutto
8-11-2004 15:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A quali condizioni lavoreresti da casa anziché in ufficio?
Accetterei uno stipendio inferiore perché risparmierei sui trasporti e in tempo.
Vorrei uno stipendio maggiore perché l'azienda risparmierebbe su locali, strumenti, sicurezza.
Allo stesso stipendio.
Non rinuncerei al lavoro in ufficio per nulla al mondo.

Mostra i risultati (2045 voti)
Settembre 2017
Violazione di CCleaner, guai più gravi del previsto
Il primo smartphone con Linux davvero libero
Falla nel Bluetooth, vulnerabili 5 miliardi di dispositivi
Se il robot sessuale diventa un terminator
I consigli di Linus Torvalds per gli hacker
L'appuntamento online più imbarazzante della storia?
Bug in Android Oreo consuma tutto il traffico dati
Addio torrent, i pirati ora sono su Google Drive
YouTube Mp3 si arrende alle major
iPhone 8, Apple fissa la data di lancio
Agosto 2017
Il BlackBerry che soppianterà iPhone e Galaxy
40 anni di ''segnale Wow''
Antibufala: Barcellona, venditori ambulanti preavvisati dell’attentato!
Il ''cop button'' di iOS 11 dà manforte ai criminali
Motorola brevetta lo schermo che si ripara da solo
Tutti gli Arretrati


web metrics