IBM libera 500 brevetti software

Il principale detentore mondiale di brevetti software ne cederà 500 per uso gratuito a sviluppatori di software Open Source. È una briciola, ma forse è anche una svolta.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-01-2005]

Sarà anche una mossa di marketing, ma il fatto è che 500 brevetti software saranno donati dalla IBM a progetti open source. Il modello di sviluppo basato sulla condivisione dei saperi, così lontano dalla filosofia industriale della IBM, guadagna un punto rispetto all'approccio tradizionale delle grandi industrie, teso a proteggere la proprietà intellettuale attraverso brevetti, copyright, marchi e leggi sul segreto industriale.

Tuttavia, non è ancora il caso di scendere in piazza a festeggiare: la decisione riguarda un numero irrisorio di brevetti per un gruppo che ne detiene 40.000 nel mondo (25.000 solo negli Stati Uniti). Nel solo 2004, l'US Patent and Trademark Office (PTO) ne ha concessi a IBM altri 3.248 (più che a qualunque altra società, e per il dodicesimo anno consecutivo!) e non crediamo che l'antifona cambierà nei prossimi anni.

La pratica convenzionale di accaparrarsi più brevetti possibile ed impedire a chiunque l'accesso alle innovazioni rivendicate, non è un incentivo allo sviluppo. Eppure la IBM, seguendo questa politica, ha guadagnato, secondo gli analisti, almeno un miliardo di dollari nel solo 2004 e solo per la concessione di licenze.

Ma proprio per questo la decisione appare una svolta, un segnale che qualcuno, anche tra i colossi dell'impero, ha capito che sta tirando un'aria nuova. Tra i brevetti liberalizzati, ci sono processi di link dinamici, protocolli per esportare i files, interoperabilità tra database e sistemi operativi, interfacce utente e gestione dell'internet. L'elenco dei brevetti IBM è disponibile qui.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Ignazio
Una possibile chiave di lettura... Leggi tutto
11-1-2005 16:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Con quale delle seguenti affermazioni, tutte relative a siti che vendono coupon e buoni sconto online, concordi di più? (Se vuoi dare risposte multiple utilizza i commenti)
Sono un cliente abituale dei siti di coupon e in generale posso dichiararmi soddisfatto delle promozioni attivate tramite questo mezzo innovativo.
Apprezzo i coupon soprattutto per provare quelle strutture dove non sono mai stato, o servizi che non ho mai utilizzato prima.
Acquisto talvolta i coupon ma purtroppo molte volte non riesco a utilizzarli prima della loro scadenza, pertanto penso di diminuire questa attività o di continuare a farlo saltuariamente.
Acquisto i coupon soprattutto per usufruire dello sconto e raramente acquisto nuovamente un servizio o torno in una struttura a "prezzo pieno".
Solitamente acquisto un coupon soltanto se conosco già la struttura o il servizio offerto, non voglio fregature.
Mi è capitato spesso di prendere delle fregature o di non essere servito alla stregua degli altri clienti, pertanto penso che non acquisterò più coupon.
Non ho mai acquistato un coupon.

Mostra i risultati (1597 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics