Violentata in diretta sul videofonino

A Foligno due ragazzi violentano una diciassettenne in un bagno pubblico, riprendendo e trasmettendo lo stupro via videofonino.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-03-2005]

Foto di Ophelia Cherry

A Foligno due ragazzi prendono con la forza una loro amica, la trascinano in un bagno pubblico e lì la violentano. Come se non bastasse, riprendono la scena dello stupro su un cellulare con videocamera e poi fanno girare fra gli amici queste immagini disgustose, inviando loro messaggi Mms.

Si tratta di un maggiorenne e di un coetaneo della ragazza ora denunciati e in attesa di giudizio per sequestro di persona, violenza carnale e atti osceni in luogo pubblico.

Non si tratta del primo caso di delitti registrati con la videocamera: a Torino, circa due mesi, una giovane è stata arrestata, insieme a due amici, per rapina; si è scoperto che aveva ripreso con il proprio videofonino tutte le rapine commesse, conservando le immagini. Il videofonino è stato usato come prova contro lei e i suoi amici.

Il mese scorso a Roma, invece, una donna è riuscita a far risalire gli inquirenti al suo scippatore grazie alla foto che era riuscita, prontamente, a scattare con il cellulare.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 27)

ZORRO
IO FARE COSI Leggi tutto
1-9-2005 08:07

Bastardi!!
23-4-2005 13:26

morsetta
adesso prendiamo loro mettiamoci nel culo una mazza di legno con schegge e chiodi e facciamolo vedere ai genitori dei ragazzi ......che ne dite ?
1-4-2005 12:28

Mi fanno sl skifo...
20-3-2005 00:54

Che schifo.....
12-3-2005 16:35

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'app che permette di noleggiare un'autovettura direttamente dallo smartphone è molto contestata dai tassisti.
Non è necessario introdurre nuove regole per l'app. I tassisti hanno torto, perché il mondo si evolve ma loro ragionano come se Internet non esistesse, difendendo ciecamente la loro casta (che ha goduto di fin troppi privilegi negli ultimi anni).
I tassisti dovranno adeguarsi e mandare giù il boccone amaro, anche se un minimo di regolamentazione per l'app è necessaria.
L'app non va vietata del tutto, ma va limitata in modo pesante così da poter salvaguardare le esigenze dei tassisti.
L'app va completamente vietata: i tassisti hanno ragione a protestare, perché Uber minaccia il loro lavoro e viola leggi e regolamenti.
Non saprei.

Mostra i risultati (2045 voti)
Giugno 2021
Gli hard disk al grafene sono 10 volte più capienti
Microsoft nasconde la fotocamera sotto lo schermo che forma il logo di Windows
Il nuovo Windows 10 si svela a fine mese
Nuova tecnica contro il ransomware: ingannare il sistema di pagamento
Maggio 2021
Malvivente condannato grazie a una foto delle dita pubblicata online
Annunciata la prossima generazione di Windows
Guidi male? Forse è un primo segno di demenza
Scarsità di chip, televisori più cari del 30%
Arriva Android 12, più veloce, più personalizzabile e più attento alla privacy
Nella Tesla schiantatasi con “nessuno” al volante c’era qualcuno al volante
WhatsApp, funzionalità ridotte se non si vogliono regalare i dati a Facebook
La scorciatoia da tastiera che scongela il Pc
Bye bye, Emotet
Bambini e smartphone, 1.500 euro di multa ai genitori che non li sorvegliano
Aprile 2021
Office manda in pensione Calibri: quale nuovo font preferite?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 12 giugno


web metrics