Blitz estivo nelle scuole dell'Alto Adige

Durante le ferie i laboratori informatici scolastici passano a Linux.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-09-2005]

Immagine tux penguin Sudtirolo

Sorpresa per gli alunni delle scuole in lingua italiana altoatesine: al ritorno sui banchi, troveranno l'infrastruttura informatica rivoltata come un calzino, e integralmente convertita a software libero.

I mesi di luglio e agosto sono stati impiegati dai tecnici della provincia autonoma per installare una distribuzione Linux, dal nome FUSS Soledad (Free Upgrade South Tyrol's School), appositamente studiata e personalizzata per le scuole del Sud Tirolo, partendo da Debian e utilizzando il desktop Gnome.

La distribuzione (sistema operativo e tutte le applicazioni contenute) viaggia naturalmente con licenza GPL. L'operazione è stata finanziata dal Fondo Sociale Europeo, con la partecipazione di tutte le scuole pubbliche e alcune scuole paritarie in lingua italiana.

L'upgrade nasce dall'esigenza di permettere agli studenti, ai professori, ma anche alle loro famiglie, di utilizzare un sistema operativo GNU, libero e semplice per lo svolgimento dell'attività didattica, e non solo, sia a scuola che a casa, senza l'incombenza di licenze o timore di violare leggi e diritti d'autore.

Oltre alla rete scolastica, saranno distribuiti 20 mila live-cd per far sì che le famiglie possano dialogare con studenti e insegnanti con lo stesso ambiente software e tutte le applicazioni usate in classe.

Una squadra di tecnici supporterà il sistema informatico durante l'intero anno accademico 2005/2006, agevolando percorsi di ricerca, sia dal punto di vista tecnico che didattico. Numerosi corsi per tutti gli operatori scolastici partiranno questo mese, e ci saranno pure quaranta install party, per coinvolgere il massimo numero di persone in questa iniziativa.

Una scelta forte e coraggiosa, quella delle scuole altoatesine, che può servire da apripista, speriamo, per altre realtà (a cominciare, per esempio, dalle scuole in lingua tedesca) che già si stanno muovendo. Chi volesse segnalare iniziative analoghe, può utilizzare il form dei commenti qui sotto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

{vierre}
per chi ci lavora Leggi tutto
13-10-2005 21:27

Scusate l'errore, è adeguiCiao
6-9-2005 19:49

Io ho appena scoperto che l'università di messina è fedele a IE. Le domande di preimmatricolazione che si debbono fare in via telematica non possono essere fatte da chi non usa IE.SW libero? Firefox? Linux? Niente da fare, o ti adequi o sei fuori.
6-9-2005 19:47

Fabrizio
Peccato... Leggi tutto
5-9-2005 18:11

Ash y Nod
Intanto in trentino... Leggi tutto
5-9-2005 15:29

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi le licenze Creative Commons per i tuoi lavori?
Sì: le Creative Commons mi aiutano a diffondere il mio lavoro gratuitamente e ottenendone il credito.
No: non ho motivo di utilizzarle perché esiste già una legge sul copyright.
Sì: le Creative Commons mi consentono di diffondere il mio lavoro e di ottenere dei guadagni.
No: necessito di ricavare dei soldi dal mio lavoro, e le Creative Commons non mi aiutano in tal senso.

Mostra i risultati (381 voti)
Settembre 2021
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 26 settembre


web metrics