Ripristinare velocemente un Pc con Windows 95 o 98

Un sistema per ripristinare rapidamente il vostro vecchio Windows senza dover ricorrere a software dedicati.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-09-2005]

Vecchie finestre (foto di Arnaud Le Bot)

I sistemi operativi Windows 95 e 98, per quanto siano considerati obsoleti da mamma Microsoft, sono in realtà ancora efficienti per chi fa un uso normale del computer, del tipo suite per ufficio / Internet / posta elettronica.

La pecca principale che presentano è la facilità con cui vanno fuori uso, sia da soli sia in seguito a incaute installazioni/disinstallazioni di applicazioni che, a lungo andare, rallentano il sistema o lo rendono instabile. Tale pecca però è facilmente bypassabile con un'operazione che ci permetterà di ripristinare un Windows efficiente in men che non si dica. L'operazione non è semplicissima, ma un utente smaliziato di Windows non dovrebbe incontrare grosse difficoltà.

Prepariamo quindi il nostro Windows 95 o 98 installando tutti i driver più aggiornati e quei programmi dei quali non possiamo fare a meno, siano essi Microsoft Office, Openoffice, Opera, Thunderbird, eccetera. E' consigliabile fare subito anche tutte le impostazioni/personalizzazioni che spesso richiedono parecchia fatica, così eviteremo di doverle rifare una volta ripristinato il sistema. Per semplificare le cose converrebbe non installare in questa prima fase l'antivirus, ma se siamo fortunati non dovrebbe darci problemi.

Tre programmi sicuramente molto utili da installare sono uno startup manager come Codestuff starter, uno scompattatore come Ultimate Zip e infine Treesize, utile per determinare se la nostra copia del sistema è davvero completa.

A questo punto tramite il nostro startup manager preferito disabilitiamo tutti i programmi che si avviano automaticamente; quindi riavviamo il sistema in modalità provvisoria, apriamo le risorse del computer e ci preoccupiamo che siano visualizzati tutti i file nascosti e di sistema (menu Visualizza/Avanzate) nonché le estensioni dei file. Creiamo ora una cartella in C: con un nome a piacere (ad esempio Standard) e copiamoci dentro tutto il contenuto di C: esclusi il Cestino, la cartella Windows e la cartella Documenti.

Ora apriamo la cartella Standard, creiamo una nuova cartella che chiameremo Winz, apriamola e creiamo un file di testo col pulsante destro, che rinomineremo come win386.swp. A questo punto copiamo dentro la cartella Winz tutto il contenuto della cartella Windows, ad esclusione del file win386.swp. Ora possiamo anche riattivare i programmi che avevamo disabilitato con lo startup manager in modo che Windows poi riparta come se nulla fosse successo.

Riavviamo ora Windows normalmente, e tramite l'utility Treesize controlliamo che il numero di file contenuti in Standard sia "abbastanza" uguale al contenuto delle cartelle Programmi e Windows (spesso mancano uno o due file, comunque non essenziali); fate particolare attenzione alla cartella C:\Windows\inf: spesso non ne viene copiato il contenuto, che invece è essenziale; in questo caso potete farlo adesso.

Se tutto sembra a posto, a parte quei due o tre file di cui sopra, potete salvare la cartella Standard dove preferite, su un Cd/Dvd o su un altro disco rigido o partizione. Per evitare pericolose "interferenze" da parte di virus o dello stesso Windows, conviene fare uno Zip di tutta la cartella standard, avendo cura di salvare la struttura delle directory e di comprendere anche i file nascosti e di sistema. E' consigliabile in questo caso di provare a decomprimere il tutto almeno una volta, così da assicurarsi che lo Zip non presenti errori e che estragga correttamente tutti i file nelle cartelle e sottocartelle corrispondenti.

Quando vi capiterà un errore che metterà fuori uso Windows, vi basterà ripartire in modalità provvisoria, spostare tutto il contenuto di C:, ad esclusione delle cartelle Windows e Documenti, in una cartella Avanzi che creerete appositamente e copiare in C: tutto il contenuto della cartella Standard. Quindi riavviate il computer avendo cura di premere il tasto F8: alla selezione della modalità di avvio scegliete il Riavvio in Dos e al prompt digitate: "ren Windows Oldwin" (Invio), quindi "ren Winz Windows" (Invio).

Ora riavviate il computer: dovreste avere nuovamente il vostro Windows completo di programmi e impostazioni, a parte i programmi ad avvio automatico. Riabilitateli, riavviate Windows e tutto tornerà come prima. L'intera manovra risulterà ancora più indolore se i vostri dati non saranno conservati sul disco C: bensì su un diverso disco o su un'altra partizione.

I dati che normalmente vengono conservati nella cartella Windows, come i Preferiti, il Desktop, le cartelle di posta e la Rubrica, o nella cartella Programmi (i segnalibri di Opera, ad esempio) potranno essere recuperati con comodo dalle cartelle Winz e Avanzi prima di eliminarle.

Dalla descrizione dei passaggi necessari tutto il sistema può apparire molto più complicato di quanto non sia in realtà, ma chi ha un minimo di confidenza con la gestione di file e cartelle di Windows non dovrebbe incontrare difficoltà insormontabili. Chi invece avesse ancora qualche perplessità può fare qualche prova con un sistema operativo appena installato e dotandolo dei tre software segnalati: dopo qualche prova andata male, vedrete che verrà fuori l'hacker che è in voi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 17)

a questo :) http://www.touchstonesoftware.com/downloads/downloads.htm Leggi tutto
6-12-2005 15:28

recuperabile a quale url? :D Leggi tutto
6-12-2005 12:14

{andrea}
RIPARTIRTENZA DI WIN 98 SENZA FASTIDI Leggi tutto
28-11-2005 13:27

{roberto}
ripristino "indolore" con win98 Leggi tutto
27-10-2005 03:19

@francesco.marcheselli Leggi tutto
26-9-2005 01:19

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I telefonini diventano sempre più potenti e sono dotati di fotocamere sempre migliori: a quella sul retro spesso se ne aggiunge una frontale, per meglio scattare i selfie. Per quanto riguarda l'utilizzo che ne fai tu personalmente, lo smartphone ha sostituito la fotocamera compatta tradizionale?
Sì. Non ho praticamente più bisogno di portarmi dietro la fotocamera perché quella dello smartphone è più che sufficiente per le mie esigenze nella maggior parte delle occasioni.
In parte. Sebbene la fotocamera sullo smartphone sia indubbiamente comoda, spesso ho la necessità di scattare foto di qualità migliore e con un dispositivo dedicato, quindi utilizzo molto anche la fotocamera.
No. Non posso fare a meno di portarmi dietro la fotocamera compatta, che per le mie esigenze non può affatto essere sostituita da uno smartphone.

Mostra i risultati (1781 voti)
Novembre 2020
Seria falla in Windows 7, la patch c'è ma non è ufficiale
Clienti Amazon: i corrieri rubano le nostre PlayStation
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Tutti gli Arretrati


web metrics