FreeDOS raggiunge la maturità

Rilasciata la prima versione stabile del "clone libero" di MS-DOS.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-09-2006]

Foto di Adam Brown

"Se il DOS è morto, è il cadavere più vispo che ci sia in circolazione" diceva qualcuno qualche anno fa, ai tempi dell'avvento di Windows 2000, e ciò sembra vero ancora oggi. Se Microsoft ha infatti abbandonato MS-DOS destinandolo all'oblio, non mancano gli appassionati che hanno pensato di creare un sistema operativo compatibile al 100% (o quasi).

Il frutti degli sforzi di questa squadra è FreeDOS, che il 3 settembre ha raggiunto la versione 1.0. FreeDOS, rilasciato sotto licenza GPL, può essere liberamente utilizzato: è disponibile una immagine ISO per lo scaricamento; in alternativa si può ordinare il CD, che costa 6,95 dollari.

Nella home page si può legge che tre sono attualmente gli usi principali: per utilizzare i vecchi giochi per DOS; per utilizzare i vecchi software finanziari (che funzionano solo sotto DOS); come sistema embedded in dispositivi quali registratori di cassa computerizzati e simili.

FreeDOS può essere installato a fianco di una qualsiasi versione di Windows (da 95 a XP) e supporta i dischi FAT32; oppure può essere fatto girare all'interno di un emulatore: in effetti, è il DOS "ufficiale" dell'emulatore per Linux dosemu.

Si tratta di un sistema operativo a 16 bit, come il vecchio DOS di Microsoft; esiste però anche il progetto FreeDOS-32, attualmente in versione alfa, che si propone di creare un sistema a 32 bit compatibile con MS-DOS.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Che cos'Ŕ che valuti maggiormente quando acquisti uno smartphone?
La dimensione dello schermo
Il processore
La durata della batteria
Il prezzo
La velocitÓ di connessione

Mostra i risultati (4102 voti)
Settembre 2023
Unity cede alle proteste e rivede le licenze
NFT senza valore, la bolla è scoppiata
X (ex Twitter), tutti gli utenti dovranno pagare
iPhone 15, il connettore USB-C è zoppo
Il bug di Windows che rende velocissimo Esplora File
Lidl, merendine ritirate: invitavano a visitare sito porno
Meta pensa a Instagram e Facebook a pagamento nella UE
Agosto 2023
Chrome, nuova interfaccia: ecco come abilitarla
L'Internet delle brutte Cose
LibreOffice balza dalla versione 7.6 alla 24.2
La scorciatoia che “congela” Gestione Attività
Ford agli utenti: spegnete il Wi-Fi dell'auto
Sony e Universal contro i 78 giri dell'Internet Archive
Meloni decide la nazionalizzazione di TIM
Da Z-Library un'estensione per aggirare i blocchi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 27 settembre


web metrics