All'oratorio per conoscere Linux

I ragazzi dell'oratorio di Galliate continuano il loro lavoro di divulgazione dell'open source con un'aula didattica e corsi basati sul volontariato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-01-2007]

Si va all'oratorio per vivere un'esperienza di fede, per stare con gli amici, per conoscere le ragazze, per giocare a calcio ma anche per conoscere l'open source, per apprendere un modo di fare informatico alternativo a quello dominante, basato più sui valori della libertà, della cooperazione e del dono, valori umani e anche cristiani.

E' l'esperienza che i giovani dell'oratorio della parrocchia di Galliate, in provincia di Novara, continuano a portare avanti, con un'aula didattica e corsi che partiranno in gennaio, aperti a tutti.

Grazie al contributo della Regione Piemonte e alle risorse messe a disposione dell'oratorio hanno creato una nuova aula computer dotata di dieci postazioni collegate in rete tra loro e a Internet. L'aula è inoltre dotata di un videoproiettore e di una grande lavagna.

Il loro obiettivo non è solo quello di insegnare a utilizzare il PC per gli scopi più comuni, ma anche diffondere la cultura open source: vogliono far capire che non esistono solo i software proprietari ma esiste anche un mondo parallelo fatto di software libero, la cui qualità è il più delle volte comparabile con quello proprietario. Per raggiungere questo obiettivo stanno creando una nuova associazione culturale: Gallug, Galliate Linux User Group.

Tutto ciò si traduce praticamente in una serie di corsi di informatica nei quali insegneranno a usare alcuni dei più diffusi software Open Source per risolvere i problemi di tutti i giorni. Vogliono offrire anche un corso di alfabetizzazione all'informatica e anche un corso su come usare Linux per creare dei server di rete.

I corsi avranno inizio a gennaio e avranno la durata di circa 14 ore distribuite in 7 lezioni da due ore ciascuna. Il costo "simbolico" dei corsi è indicativamente di 30 euro; i proventi ottenuti verrano interamente devoluti all'oratorio e tutto il lavoro dei docenti è prestato come opera di volontariato in pieno spirito di condivisione delle proprie conoscenze.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (1)

Open software e parrocchia Leggi tutto
5-1-2007 14:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quando cerchi un brano musicale, o un intero Cd, cosa fai pi spesso?
Scarico il brano o il Cd su iTunes: costa poco ed legale.
Scarico l'Mp3 con Torrent o eMule o altro servizio simile.
Ascolto la canzone in streaming (per esempio su Youtube), anche se non posso scaricare l'Mp3.
Vado nel mio negozio di dischi o maxistore preferito.
Altro.

Mostra i risultati (3448 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics