Le due Apple si accordano

Steve Jobs e i Beatles non litigheranno più per una mela.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-02-2007]

Mela

La Apple Corps, quella dei Beatles, aveva querelato la Apple Computer perché era entrata nel settore della musica utilizzando la mela come nome e marchio e, come si diceva nei giochi infantili, c'erano prima loro.

Le teorie dei quattro di Liverpool (due più gli eredi degli altri due), non erano così campate per aria: in un accordo del 1991, la Apple di Cupertino aveva versato a quella inglese 27 milioni di dollari per poter utilizzare il logo, con la promessa di non vendere dischi.

Ma nel 2003 la Apple dei computer ha aperto iTunes Music Store, mettendosi a vendere musica. Così gli "scarafaggi" sono tornati alla carica. Lo scorso maggio, la sentenza: i californiani non vendono dischi, quindi non devono una sterlina all'etichetta musicale.

Steve Jobs e soci non potevano accontentarsi di un cavillo: chi di queste assurde gabelle vive e guadagna, deve essere disposto a pagarle, quando occorre.

A rincarare la dose, il lancio a gennaio di iPhone: sarà in vendita da questa primavera, ma l'accordo con Cisco, titolare del marchio, non è ancora stato raggiunto. Così sua maestà Steve Jobs si deve essere messo di buzzo buono per risolvere entrambi gli spinosi casi.

Che qualcosa stesse andando per il verso giusto, lo si è visto proprio al discorso di Jobs al MacWorld di San Francisco. La presentazione dell'iPhone (guarda caso), è avvenuta al suono di Lovely Rita, celebre brano dei Beatles.

È adesso ufficiale: l'accordo è stato trovato. Non sappiamo quanto Cupertino abbia scucito ai 2+2 di Liverpool, ma le parti non si daranno più battaglia in tribunale. Del resto, Steve Jobs si definisce un fan della popolarissima band.

E ora sotto a chi tocca, con Cisco in pole position per iPhone. Si attendono le istanze dei detentori dell'antico testamento, che accampano pretese sulla mela di Eva; ma anche gli eredi di Paride, Ercole, Newton e Guglielmo Tell potrebbero farsi sentire.

Dal canto nostro, continueremo a domandarci come degli esseri umani possano appropriarsi della forma e del nome della mela, perseguitando chiunque li utilizzi. È la proprietà intellettuale, bellezza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Gia', e ricordiamo pure che la mela all'umanita' non ha portato nulla di buono...
7-2-2007 11:50

Si, ma.. la mela, chi l'ha inventata? No perchè se si fa vivo Lui... sono cavolacci per tutti.
7-2-2007 10:55

{Samantha Fabbro}
Non dimentichiamo... Leggi tutto
7-2-2007 10:36

Comunque la morale e': anche Apple di Cupertino si comporta allo stesso modo, quindi ben le sta...
7-2-2007 08:59

Non credo che "Cupertino abbia scucito ai 2+2 di Liverpool" alcunché, tant'è che ora il marchio Apple è di proprietà di Cupertino, che lo concederà in licenza per alcuni utilizzi ai "2+2 di Liverpool". Quello che mi chiedo, alla fine di questa vicenda, è: ma possibile che i Beatles ed eredi non si siano accorti che... Leggi tutto
7-2-2007 08:53

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo una ricerca dell'Australian Relationship Queensland, tra tecnologia e solitudine esisterebbe un collegamento. Secondo te:
È la solitudine che spinge le persone a usare "più tecnologia".
È l'utilizzo massiccio di tecnologia che porta le persone a isolarsi e, conseguentemente, a provare solitudine.
Le due cose non sono affatto correlate.

Mostra i risultati (1362 voti)
Luglio 2020
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Tutti gli Arretrati


web metrics