2008, addio laser in bianco e nero

Le stampanti laser monocromatiche escono di produzione e saranno sostituite da quelle a colori in tempi brevissimi. Un salasso per utenti e ambiente, reso possibile dai nuovi contratti/capestro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-01-2008]

Montagna di rifiuti

Via, via. Tecnologia obsoleta. Le stampanti laser presenti nelle vostre case e uffici, che spesso svolgono anche le funzioni di scanner, fax e fotocopiatrice, sono state condannate a morte dai loro produttori, a favore dei modelli a colori. I bene informati lo sospettavano già da tempo, ma la notizia è certo di quelle che sconfortano.

"L'azienda di cui sono concessionario" ha rivelato M, operatore di un centro assistenza, "ha deciso che entro il 2008 tutti i sistemi di stampa in bianco e nero, che cessano di essere prodotti, saranno sostituiti. Stiamo invadendo il mercato con macchine a colori, più moderne e più potenti, a canoni inferiori o uguali a quelli delle macchine vecchie"

Poco più di un anno fa era stata Microsoft, con la scusa del nuovo fallimentare sistema operativo, a inondare il mondo con milioni di nuovi PC inutilmente potenti, sostituendo altrettante macchine ancora dignitose. Era la rivoluzione dell'ecosistema Microsoft Vista.

Oggi sono i produttori di stampanti a forzare inutilmente il turnover di prodotti tecnologici, la cui produzione è inquinantissima, generando milioni di metri cubi di rifiuti elettronici. Un'operazione in cui solo loro ci guadagneranno (e tanto), mentre aziende clienti e il povero pianeta Terra subiranno un salasso formidabile.

"Le stampe a colori costano dieci volte di più di quelle in bianco e nero, e la loro qualità spinge titolari e dipendenti a usare le macchine, impropriamente, come vere e proprie tipografie" continua il nostro interlocutore. "Nelle piccole aziende, l'impatto sui costi è formidabile: da poche centinaia di euro al mese, si passa a qualche migliaio, fin dall'inizio".

L'imprenditore, però, capita l'antifona, non ha la possibilità di restituire la macchina, venderla, o anche semplicemente di usare su di essa una mazza ferrata: nella stragrande maggioranza dei casi ha sottoscritto un contratto di noleggio a lungo termine, quindi la macchina non è sua, ma è costretto a usarla.

Si tratta di una rivoluzione in atto da anni nel campo della tecnologia per le aziende. Il fruitore è stimolato non più ad acquistare la macchina, qualunque essa sia, ma a comprarne i servizi.

Invece di comprare un PC, si preferisce acquistare il servizio elaborazione dati, invece di comprare un condizionatore, si preferisce acquistare un certo numero di metri cubi di aria fresca, e così via. L'imprenditore non deve preoccuparsi più di niente, saldo delle fatture a parte.

A rigor di logica, il noleggio è conveniente quando si utilizza un servizio in maniera sporadica: lo si acquista, e lo si paga, nella misura in cui se ne usufruisce. Se dovete recarvi in un luogo della vostra città una volta al mese, ha senso prendere un taxi o noleggiare una vettura; se lo fate cinque volte la settimana, forse vi conviene acquistare un'auto (ancor meglio una bicicletta).

Ma il noleggio a lungo termine è una sceneggiata: la macchina rimane in possesso di chi ne usufruisce, per tutta la sua durata tecnica, e il suo proprietario formale non sa nemmeno dov'è, che rumore fa e di che colore è. Eppure il fenomeno dilaga, e spesso le aziende ricevono proposte a costi così bassi, da apparire offerte che non si possono rifiutare.

Una rivoluzione ormai completata, visto che anche le le aziende più piccole sono state ammesse - ma sarebbe più corretto dire obbligate - a fruire di questa opportunità. Oggi, finalmente, abbiamo compreso dove stava la fregatura.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

"una rarità" non direi proprio... e il loro prezzo è decisamente più abbordabile di qualche anno fa. Per quanto riguarda l'apocalisse, beh... non conviene aspettare dicembre? ;)
8-5-2012 07:08

maggio 2012: le laser a colori sono ancora una rarita'. (apocalisse rimandata)
7-5-2012 19:30

Sicuramente dell'utente, qui da noi abbiamo provato a noleggiare una fotocopiatrice per tot anni anziche' acquistarla, ed alla fine l'abbiamo pagata di piu', per cui non noleggiamo piu' nulla. Ma la ggente li legge i contratti capestro? E poi finche' si tratta di paramonopolisti alla Telecom o Microsoft posso capire che si accettino le... Leggi tutto
3-1-2008 18:42

{utente anonimo}
La fregatura è tutta intorno a noi Leggi tutto
3-1-2008 13:50

Le cose finte mi sanno di fregatura. Leggi tutto
3-1-2008 11:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quando partecipi a una discussione, che cosa ti infastidisce al punto da spingerti ad abbandonarla?
L'accorgermi che l'argomento che mi interessa viene trattato con troppa superficialità.
Scoprire che un mio interlocutore cerca di convincermi della sua idea anziché confrontarsi sul tema.
Trovare, fra le persone con cui discuto, qualcuno arrogante e supponente.
Vedere che alcuni si esprimono in un pessimo italiano.
Notare che l'interlocutore si basa su fatti palesemente fasulli per motivare le sue affermazioni.

Mostra i risultati (2924 voti)
Marzo 2021
Hard disk a confronto con SSD nei data center
Sciami di router nelle nostre case conoscono la nostra posizione
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 5 marzo


web metrics