Il TransferJet di Sony contro il Wireless Usb

Sony presenta un protocollo proprietario per far comunicare i dispositivi senza fili e con la massima semplicità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-01-2008]

Foto via Fotolia

E' noto che Sony non ami gli standard. In un mondo ideale, tutti adotterebbero i protocolli proprietari che essa propone e tutti vivrebbero felici e contenti.

Per questo motivo non si può lasciare che il prossimo venturo Wireless Usb o Bluetooth 3.0 prendano piede senza combattere: la cosa migliore è porsi in competizione lanciando il TransferJet.

L'idea di Sony è vedere lo scambio di dati tra dispositivi realizzarsi semplicemente accostando i dispositivi stessi: massima semplicità d'uso e cortissimo raggio d'azione (vantaggioso per la privacy, forse, ma bisognerà vedere quanto pratico) saranno i punti di forza di questo proposto standard, secondo il produttore.

La massima velocità di connessione sarà di 560 Mbit/s, sebbene finora le prove non abbiano permesso di spingersi oltre i 375 Mbit/s. La velocità di punta del W-Usb e di Bluetooth 3.0 si assesterà, invece, 480 sui Mbit/s.

La distanza massima che potranno mantenere i dispositivi sarà di soli 3 cm: praticamente, dovranno essere a contatto. Il wireless Usb, invece, prevede che la velocità massima nominale sia raggiungibile entro un raggio di 3 metri, mentre per distanze superiori la velocità massima sarà di 110 Mbit/s.

Il motivo di questa breve distanza - spiegano alla Sony - è da ricercarsi nella tecnologia che viene sfruttata: l'induzione magnetica. L'obiettivo, infatti, è di evitare il problema delle interferenze e di limitare i consumi.

Tuttavia proprio questo comportamento sembra anche un limite, e fa pensare a molti commentatori che, invece vedere un unico vincitore tra W-Usb e TransferJet emergere, i due si spartiranno il mercato: pare difficile vedere una stampante a meno di 3 cm dal Pc, mentre per una fotocamera digitale le cose potrebbero essere differenti.

D'altra parte questo nuovo episodio della "guerra degli standard" è solo agli inizi e molti dettagli ancora devono essere rivelati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
TransferJet, il successore del Bluetooth?

Commenti all'articolo (5)

Io non metto in dubbio l'utilitÓ e l'interesse del prodotto o della tecnologia in sŔ, ma mi spiegate cosa creiamo a fare gli standard se poi non vengono rispettati? :evil: La storia della SmarCAM per il digitale terrestre, vi pare una cosa normale...? :twisted:
22-1-2008 18:18

Tecnicamente Ŕ interessante, potrebbero nascere applicazioni legate all'autenticazioni dei dispositivi wireless. Per il consumatore l'ennesima battaglia fra grandi che speriamo non porti a ritardi dello sviluppo della tecnologia
21-1-2008 18:21

Il lupo perde il pelo ma non il vizio... Ancora un'inutile, probabilmente dannosa battaglia di Sony. :twisted:
21-1-2008 00:53

{Jerry}
Mah!!! Leggi tutto
16-1-2008 00:40

questa continua guerra di formati Ŕ snervante... e non sempre vince il pi¨ performante (vedi l'MP3)!!!!
14-1-2008 23:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di queste famose "leggi" condividi maggiormente?
Un oggetto cadrÓ sempre in modo da produrre il maggiore danno possibile.
Qualsiasi cosa vada male, avrÓ probabilmente l'aria di andare benissimo.
Per ottenere un prestito bisogna provare di non averne bisogno.
L'altra coda va sempre pi¨ veloce.
A qualunque cosa si stia lavorando, non appena si mette via uno strumento, certi di aver finito di usarlo, immediatamente se ne avrÓ bisogno.
Si troverÓ sempre una qualsiasi cosa nell'ultimo posto in cui la si cerca.
Le probabilitÓ che un giovane maschio incontri una giovane femmina attraente e disponibile aumentano in proporzione geometrica quando Ŕ in compagnia della fidanzata, della moglie o di un amico pi¨ ricco.
Prima o poi la peggiore combinazione possibile di circostanze Ŕ destinata a prodursi.
La necessitÓ procura strani compagni di letto.
Per quanto uno cerchi e si informi prima di comprare un qualsiasi articolo, lo troverÓ a minor prezzo da un'altra parte non appena l'avrÓ acquistato.

Mostra i risultati (2524 voti)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati


web metrics