Studenti pagati per inserire i Captcha

Non solo bot ben programmati, ma disoccupati russi pagati una miseria per inserire a mano i codici a protezione di Google, Microsoft e Yahoo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-03-2008]

Studenti russi decifrano i captcha

Pare proprio che il recente superamento dei Captcha di Gmail, Windows Live Mail e Yahoo Mail non sia dovuto tanto all'alacre lavoro di bot ben realizzati quanto all'impiego di una poco costosa e più efficiente manodopera umana.

Esiste infatti tutta una serie di siti russi che si pubblicizzano nei forum di annunci frequentati da studenti con frasi che non lasciano molto spazio a dubbi: "lavoro con le immagini" o, ancora più chiaramente, "lavoro con Captcha".

Che cosa cerchino è quasi scontato: studenti disoccupati desiderosi di guadagnare qualche dollaro immettendo a mano i codici presentati sotto forma di immagini incomprensibili per un computer: i Captcha, appunto.

In tal modo i gestori dei siti hanno innanzitutto a disposizione manodopera a basso prezzo, visto che la paga parte da 2 dollari ogni 1000 Captcha identificati, e non sale di molto, arrivando intorno ai 10 dollari. Inoltre - e forse ancora più importante - chi dovrà in seguito sfruttare le informazioni raccolte potrà andare a colpo sicuro, visto che il Captcha viene identificato da un essere umano.

Il lavoro è semplice, monotono e non particolarmente remunerativo; tuttavia ha un discreto successo e permette agli spammer di risparmiarsi parecchia fatica con una spesa tutto sommato contenuta.

Per assicurarsi poi che chi si offre per questo genere di lavoro scriva veramente ciò che appare nell'immagine, vengono eseguiti controlli-qualità a campione: l'account di chi sbaglia è cancellato e il pagamento non viene effettuato.

Difendersi da un piccolo esercito di questo tipo non è certamente facile per Google o per gli altri servizi minacciati dagli spammer, e proprio consci di ciò i siti russi sono stati i primi ad aver preso misure ulteriori per proteggersi.

I siti più accorti hanno infatti iniziato a richiedere l'inserimento dei caratteri identificati tramite una tastiera virtuale; inoltre tra i simboli da riconoscere non ci sono più solo lettere e numeri, ma anche disegni che vanno dai cartelli stradali ai segni zodiacali. E i set di simboli cambiano spesso.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

{ULTRASUONI}
Ognuno ha ciò che si merita.. se accetta: Si ! Leggi tutto
12-8-2010 18:54

che tristezza questi [ulteriori] schiavi del web!
5-3-2008 18:04

{utente anonimo}
non capisco.... non c'Ŕ la polizia postale in Russia? Leggi tutto
5-3-2008 16:50

{Stefano}
IMHO si potrebbe aggiungere captcha per l'invio di ogni mail per i primi 30 giorni dalla registrazione di un account. Se in quel periodo aumenta il numero delle mail inviate--sostutuire captcha con quelle piu complicate; Sara difficile per i spam-impiegati stare dietro ad una tale quantità di immagini e di sicuro non sara... Leggi tutto
5-3-2008 11:47

{User}
Mah, sarebbero queste le nanotecnologie del futuro? Un esercito di studenti impossibilitati a trovare un lavoro, che pestano i tasti dalla mattina alla sera per guadagnarsi un paio di bottiglie di birra...A modo suo l'idea è geniale, peccato però che è volta ai fini così poco nobili...
5-3-2008 08:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La prossima auto che acquisterai sarÓ
a benzina
a gasolio (diesel)
elettrica
ibrida
a metano
a idrogeno
a biada

Mostra i risultati (8153 voti)
Marzo 2021
Come difendersi da un robot di Boston Dynamics
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 marzo


web metrics