Il WiMax 2.0 di Google

Riprendendo l'idea di sfruttare le frequenze lasciate libere dalla TV, Google propone la costituzione di una rete wireless da svariati Gigabit al secondo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-04-2008]

antennone wi-fi

Secondo i dirigenti di Google, le nuove tecnologie potrebbe rendere obsoleto il WiMax prima ancora del suo affermarsi, permettendo la trasmissione ad altissima velocità anche nelle aree attualmente non servite dal classico doppino di rame e che presumibilmente mai potranno esserlo.

Secondo quanto riferisce un blog tecnico del New York Times. la fattibilità della soluzione proposta da Google ha entusiasti sostenitori ma anche detrattori irriducibili; tra questi principalmente le emittenti televisive che, avanzando possibili pregiudizi dovuti a ipotetiche interferenze, cercano di riservarsi -a futura memoria- assai più banda di quanta ne abbiano effettiva necessità.

Sulla controversia sarà presto chiamata a decidere la Federal Commission of Communications, che in linea di massima pare favorevole alle proposte del gigante di Mountain View; tanto che quest'ultimo ha già avviato esperimenti sul campo.

A dar retta ai responsabili di FastCompany una start-up chiamata Meraki proporrebbe un sistema economicissimo per creare reti wireless condivise supportate da nodi in grado di espandere il supporto della struttura di comunicazione (mesh network).

Infatti secondo questa concezione ogni nodo sarebbe incaricato di trasmettere il proprio segnale solo fino al nodo o ai nodi successivi, fungendo in pratica da ripetitore e formando una maglia robusta e in grado si superare ritardi e malfunzionamenti proprio in rapporto alla continua interconnessione di ogni nodo con tutti quelli adiacenti e raggiungibili.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Negli ultimi 12 mesi hai danneggiato accidentalmente un oggetto tecnologico portatile? (per esempio smartphone, fotocamera, notebook, tablet, ebook reader)
S, mi caduto a terra.
S, mi caduto in acqua (o ci ho versato dei liquidi).
S, ci ho lasciato giocare un bambino.
S, mi ci sono seduto sopra.
S, mentre lo lanciavo a un amico (o sulla scrivania).
No.

Mostra i risultati (2387 voti)
Dicembre 2022
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 dicembre


web metrics