Vent'anni di Personal Computer

Il 12 agosto 2001 ricorre il ventennale della nascita del PC IBM, il capostipite dei calcolatori che ancora oggi popolano le nostre case e i nostri uffici. Data l'eccezionalità di questa ricorrenza ho deciso di diffondere in rete uno scritto che costituirà uno dei capitoli di un libro di prossima pubblicazione al quale sto lavorando da parecchi anni. In questo testo ho cercato di raccontare la VERA storia del Personal Computer, una storia che sulla base di fatti e documenti reali distrugge falsi miti e leggende infondate, restituendo a personaggi rimasti nell'ombra il posto che meritano nella storia dell'informatica.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-08-2001]

Premessa

Per una fortuita combinazione questo messaggio sarà datato "agosto 1981". Non è il frutto di un viaggio nel tempo: trovandomi lontano dal mio computer domestico sono costretto a usare un vecchio macinino dotato di un sistema operativo che non si è ancora accorto del cambio di millennio, e indugia dolcemente nel mese e nell'anno di nascita del "papà" di tutti i PC, un tempo lontano, ma allo stesso tempo vicinissimo, in cui l'attuale uomo più ricco del mondo affermava che "640 k di memoria RAM saranno sufficienti per chiunque".

Termino questa introduzione segnalando che l'utilizzo di questo articolo NON E' GRATUITO. In poche parole non è possibile leggere e basta. Bisogna fare anche qualcos'altro. Se sei arrivato a leggere fin qui non avrai nessun obbligo, ma se prosegui la lettura sei obbligato a pagare. Scegli tu la forma di pagamento: puoi spedirmi indifferentemente un'email, una lettera di ringraziamento o una cartolina del luogo in cui ti trovi, un pacchetto con prodotti tipici della tua regione, un cd-rom o una videocassetta di cartoni animati, limoncello fatto in casa, francobolli, articoli di cancelleria, vecchi 45 giri, libri e fumetti che non leggi più, banchi di Ram da 16 mega, prodotti di erboristeria, ricette segrete, inviti a pranzo, a cena e a dormire presso la tua abitazione, l'indirizzo di un editore famoso con cui pubblicare il mio libro in gestazione (si accettano offerte), T-shirt taglia XXL (preferibilmente non usate), tessere viacard anche parzialmente utilizzate, buoni benzina, biglietti per cinema, teatro e parchi di divertimento, materiale da campeggio e tutto ciò che vorresti ti fosse spedito da qualche sconosciuto. Se proprio ti manca la fantasia, vanno bene anche dei soldi. L'indirizzo a cui inviare materiale elettronico è c.gubitosa@peacelink.it, il resto speditelo in via Bazzini 4 a Milano (20131).

Tutti i trasgressori a questo ferreo regolamento verranno monitorati attraverso l'apposito software Watchread (TM) incorporato in questo testo, e perseguiti attraverso le norme vigenti in materia di diritto d'autore, con la conseguente condanna alla ricezione nella propria casella di posta elettronica dell'intera discografia di Toto Cutugno in formato MP3. Queste le regole di lettura. Per il resto potete diffondere e pubblicare questo testo come meglio credete, senza lucrarci sopra, senza spacciarlo come vostro e senza utilizzarlo per attività illecite, come ad esempio la stampa del testo su un pezzo di marmo da tirare contro la vetrina di un negozio, o la declamazione del mio scritto a voce alta nell'androne del condominio alle 4 di mattina.

Dopo questa doverosa premessa, molto meno seria di ciò che vi apprestate a leggere, auguro a tutti i lettori di questo testo un altro ventennio di splendide conquiste tecnologiche, scientifiche e culturali, sperando che nel frattempo non spunti fuori qualche altro miliardario occhialuto per raccontarci frottole pretendendo di aver inventato tutto da solo.

Buona Lettura

Carlo Gubitosa, 12 Agosto 1981 :-)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Se fossi il passeggero in un'auto il cui conducente sta leggendo o inviando un Sms, protesteresti?
S, ma solo se sono in confidenza con l'autista. E comunque non mi sentirei molto tranquillo.
S, per la sicurezza di tutti.
No, se lo fa in un rettilineo o comunque in condizioni di sicurezza.
No, se il conducente attento: non c' motivo di protestare.
No, se sta solo leggendo. S, se sta inviando un messaggio.

Mostra i risultati (2423 voti)
Ottobre 2022
DALL-E diventa libero e gratuito: immagini sintetiche per tutti
Settembre 2022
Google ti avvisa se i tuoi dati finiscono nel web
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 ottobre


web metrics