Un case spazioso per chi vuole le massime prestazioni

Sei ventole regolabili consentono di mantenere freschi i componenti interni del Pc anche quando sono sottoposti a carichi intensi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-06-2008]

Antec Twelve Hundred

Antec ha presentato il case Twelve Hundred, caratterizzato da un sistema di raffreddamento composto da una ventola da 200mm montata nella parte superiore, due ventole posteriori da 120mm e tre ventole anteriori da 120mm. Tutte le ventole sono dotate di interruttore a 3 velocità per bilanciare raffreddamento e silenziosità.

Vi sono inoltre gli attacchi per due ventole opzionali che consentono il raffreddamento della CPU e delle schede grafiche. Il Twelve Hundred dispone anche della possibilità di connettere tubi per eventuali sistemi di raffreddamento a liquido esterni.

Il Twelve Hundred è dotato di slot per 12 unità disco e di altri 7 slot di espansione, mentre un pannello laterale trasparente contente agli utenti di vedere l'interno. Ogni ventola è inoltre equipaggiata con un led blu che può essere azionato o spento con estrema facilità.

Questo case dispone di un vassoio superiore per l'inserimento di periferiche esterne (media player, fotocamere digitali e simili) e di porte installate nella parte superiore (2 porte USB, 1 eSATA e un ingresso/uscita audio HD).

Il Twelve Hundred è disponibile al prezzo indicativo di 165 euro (Iva inclusa), ed è coperto dalla garanzia Antec per 3 anni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Che cosa hai fatto almeno una volta nella vita in una cabina telefonica?
Mi sono spogliato e cambiato.
Ho fatto pipė.
Ho fatto l'amore (con un uomo, una donna o da solo).
Mi sono limitato a ripararmi per la pioggia.
Ho telefonato, ma usando il cellulare.
Ho fatto degli scherzi telefonici rimanendo anonimo.
Da teppista l'ho danneggiata.
Ho telefonato senza pagare.
Ho fatto delle banali telefonate, niente di pių.

Mostra i risultati (4205 voti)
Aprile 2020
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Tutti gli Arretrati


web metrics