Microsoft pronta a svelare Windows 7

Tra ottobre e novembre tutti i dettagli in ampie anticipazioni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-08-2008]

Il 27 ottobre verrà mostrato Windows 7 alla Professional Developers Conference (Pdc).

Finora Microsoft è rimasta molto abbottonata sulle informazioni che riguardano il suo nuovo sistema operativo, tanto che non si conoscono dettagli significativi tranne il fatto che dovrebbe supportare nativamente il Touch Screen e che sarà collegato ai servizi Windows Live.

La prima conferenza si terrà appunto durante il Pdc che si svolgerà tra il 26 e il 29 ottobre, ma pare che anche durante il WinHEC "Windows Hardware Engineering Conference" dal 5 al 7 Novembre verrà mostrato qualcosa.

I responsabili Microsoft Sinofsky e DeVaan dicono che sarebbe controproducente svelare particolari riguardanti il nuovo sistema operativo che dovrebbe uscire nel 2010 (anche se qualcuno spera di vederlo nella seconda metà del 2009).

Microsoft non vuole sbilanciarsi troppo, probabilmente vuole evitare di commettere gli errori fatti con Vista, cercando di creare un prodotto più stabile e sicuro del precedente e magari con minori esigenze hardware.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

diciamo che ad oggi abbiamo - quanti? 10% dei pc con schermo Touchscreen? questo vorrà dire che validissimi portatili saranno da cambiare per poter sfruttare appieno il Seven. ancora una volta una produzione insensata di rifiuti tecnologici ancora validissimi magari, per una funzione stupida come quella di ingrandire le immagini con le... Leggi tutto
22-8-2008 10:07

Ultima possibilità Leggi tutto
18-8-2008 15:19

{Paolo}
Altra Ciofeca ?? Leggi tutto
18-8-2008 09:43

{qwerty}
il notebook della voto esiste già: è un latitude XT ... come il mio
18-8-2008 08:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il tuo linguaggio di programmazione preferito, tra questi?
PHP
Java
C#
VB.Net

Mostra i risultati (1182 voti)
Ottobre 2019
MacOS Catalina, controllate le applicazioni prima di migrare
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Tutti gli Arretrati


web metrics