Le spie si reclutano su Facebook

I servizi segreti britannici sono convinti di poter trovare le persone adatte nei social network.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-09-2008]

MI6 recluta spie su Facebook servizi segreti ingle

Anche per i servizi segreti di Sua Maestà britannica è ora di adeguarsi alle nuove tecnologie: il reclutamento non avviene più tramite messaggi discreti che parlano vagamente di possibilità nel commercio estero, ma direttamente tramite Facebook.

I servizi segreti inglesi, o MI6, hanno deciso che il sistema migliore per reclutare "ufficiali operativi" sia andare a caccia nei posti più frequentati della Rete, cioè i siti di social networking.

"È il momento di cambiare carriera? MI6 può usare le tue abilità": è questo uno dei tre banner che sono apparsi su Facebook per reclutare i possibili nuovi 007. Agli aspiranti non resta altro che cliccare e inviare il curriculum.

La cosa non deve sembrare strana. Un portavoce del Ministero degli Esteri sostiene che non ci sia nulla di cui meravigliarsi: "L'aperta campagna di reclutamento del servizio segreto continua a cercare talenti rappresentativi dell'odierna società britannica".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
I servizi segreti italiani assumono gli hacker

Commenti all'articolo (5)

Corro subito :wink: Leggi tutto
2-10-2008 08:45

ti sei giÓ iscritto a face? :D Leggi tutto
1-10-2008 22:27

Approvato! Leggi tutto
1-10-2008 21:09

Ŕ bello che aprano un ventaglio di speranze a tanti fan di 007 .. dopotutto non Ŕ detto che i migliori siano quelli che si presentano all ufficio assunzioni
1-10-2008 13:46

Val pi¨ la pratica che la grammatica Leggi tutto
1-10-2008 09:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto sei disposto a pagare per l'acquisto di prodotti per la ''casa intelligente'' nei prossimi 12 mesi?
Fino a 150 euro
Fino a 250 euro
Fino a 500 euro
Fino a 1000 euro
Oltre 1000 euro
Non sono sicuro

Mostra i risultati (915 voti)
Gennaio 2022
Iliad e Vodafone, fusione in vista
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 26 gennaio


web metrics