Interflora fa causa a Marks and Spencer

Il fiorista online accusa il concorrente violare il suo marchio per ottenere posizioni migliori nei risultati di Google.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-12-2008]

Interflora Marks and Spencer Google AdWords

Interflora e Marks and Spencer sono ai ferri corti; il motivo del contendere è rappresentato dalle keywords di Google AdWords usate dalla seconda, che violerebbero il marchio del più grande fiorista online.

Secondo l'accusa, Marks and Spencer starebbe facendo offerte per la parola "Interflora" e sponsorizzando, sempre in AdWords, parole simili ma errata, come "Inter-flora" e "Intaflora".

In questo modo sottrarrebbe visitatori al sito legittimo di Interflora redirigendoli al proprio grazie al miglior posizionamento nei risultati di ricerca di Google.

Questa pratica, secondo il fiorista online, rappresenta una violazione del marchio portata avanti da Marks and Spencer e anchye da Flowers Direct, accusata dello stesso comportamento.

In origine, Google collaborava con i proprietari dei marchi per evitare che altri se ne appropriassero e li utilizzassero come keywords. Dal 5 maggio 2008, però, l'azienda ha deciso di cambiare politica e ormai praticamente ogni parola può essere sponsorizzata.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi una VPN?
Sì, utilizzo un servizio gratuito.
Sì, utilizzo un servizio a pagamento.
No, ma mi piacerebbe risultare anonimo quando uso Internet.
No, non mi interessa essere anonimo.
Non so che cosa sia una VPN.

Mostra i risultati (1530 voti)
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Tutti gli Arretrati


web metrics