La patch per Internet Explorer stabilisce un record

Il rilascio dell'aggiornamento per il browser di Microsoft in tempi così brevi stabilisce un primato per l'azienda, che ha impiegato "solo" 8 giorni per lo sviluppo. Feliciano Intini, Chief Security Advisor di Microsoft Italia, svela i retroscena.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-12-2008]

Internet Explorer patch record Feliciano Intini

Un post di Feliciano Intini, Chief Security Advisor di Microsoft Italia, svela i retroscena che hanno portato allo sviluppo della patch che sarà rilasciata tra poche ore, alle 19.00 secondo il nostro fuso orario.

Intini sottolinea il record di velocità stabilito "rispetto ad un intero ciclo di investigazione, realizzazione patch, test e rilascio al pubblico": in soli 8 giorni l'aggiornamento è stato realizzato e preparato al debutto.

I tempi standard di Microsoft sono un po' più lunghi. Normalmente occorrono 24,22 giorni che - sempre secondo il Csa della filiale italiana - rappresentano un gran bel risultato: l'azienda più veloce dopo Redmond impiega ben 72 giorni per rilasciare una patch.

Il miracolo compiuto da Microsoft si spiega con la gravità del bug in questione dovuta alla vasta diffusione degli attacchi e, sebbene per ora l'unico bersaglio sia Internet Explorer 7, potenzialmente tutte le versioni sono a rischio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

@ Cataldo: ci sta tutto. Stiamo a vedere e il tempo per chi ha memoria ci dirà come stanno le cose. Per fortuna le alternative ancora ci sono: ad ognuno la sua strada dunque
18-12-2008 12:15

{Cataldo}
mmmhh... puzza! Leggi tutto
18-12-2008 10:45

Io credo che sia finita per tutti l'era delle vacche grasse, Microsoft compresa. Adesso bisogna puntare sui servizi e sulla qualità, quindi è indispensabile che ci si smuova da posizioni ancestrali come quella del rilascio lento delle patch. Che sia l'inizio di un modus operandi migliore, anche come esempio per altre aziende più piccole.
18-12-2008 10:04

franz, una media è una media. Ad essa contribuiscono magari tante piccole patch, rilasciate (relativamente) in fretta, per sistemare tanti piccoli errorini, abbassando così la media. Cerco se un grave bug che comporta problemi di sicurezza viene fixato dopo 8 mesi, cambia poco altri 4 bug che causavano dei piccoli problemi estetici... Leggi tutto
18-12-2008 00:10

bene, è così che si sarebbero dovuti muovere da anni. Ma quel vaolre "medio" però mi sembra un po' basso. M$ mi è sempre sembrata molto più lenta nei suoi rilasci che alle volte erano in ritardo di mesi. Cmqe speriamo bene. Che questa sia la prima di una serie di mosse per stupirci: in bene si intende
18-12-2008 00:04

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il tuo approccio con la tecnologia?
La ostacolo con tutte le mie forze: porta solo guai, inquinamento, distruzione e guerra. Il mio stile di vita ideale e' quello degli Amish della Pennsylvania.
Sono poco interessato, uso le macchine al minimo indispensabile, e solo per l'utilizzo pratico. Per esempio, uso il telefono per comunicare, l'auto per muovermi sulle lunghe distanze e il computer per fare strani calcoli elaborati.
La tecnologia non e' buona o cattiva, essa si limita a fornirci degli strumenti piu' potenti. Se vengono usati a fin di bene o male, il merito o la colpa sono solo nostri.
Amo circondarmi di macchinette che fanno cose fino a ieri impensabili. Essere aggiornato e' per me un sottile godimento, per certi versi una piacevole dipendenza.

Mostra i risultati (4096 voti)
Maggio 2022
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Una storia di phishing bancario diversa dal solito: il ladro beffato
Aprile 2022
Una dura lezione dall'Internet delle Cose
Bug nell'app Messaggi, e la batteria si scarica in fretta
Gli USA ottengono l'estradizione di Assange
L'utility che ripulisce Windows 11 è in realtà un trojan
Hacker cinesi sfruttano VLC per diffondere malware
Quando l'intelligenza artificiale bara: l'aneddoto degli husky scambiati per lupi
Che si fa con Telegram? È russo
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 maggio


web metrics