Tutti gli annunci di Apple al Macworld

Steve Jobs è assente ma arrivano il MacBook Pro da 17 pollici e il rinnovamento delle suite iLife e iWork, mentre iTunes abbandona il Drm.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-01-2009]

MacWorld 2009 senza Steve Jobs Schiller Drm iTunes

Alla fine, anche l'ultimo MacWorld è arrivato, e si è presentato esattamente come ci si aspettava: nessuna grandiosa novità, il rinnovamento delle linee di alcuni prodotti e la vistosa assenza di Steve Jobs sono i punti più chiacchierati dell'evento.

A dar retta ai commenti, si tratta di un'edizione sotto tono: vuoi perché il fondatore, con il proprio particolare carisma, non si è potuto far vedere, vuoi perché è mancato un prodotto alla pari con il MacBook Air dell'edizione scorsa o l'iPhone di due edizioni fa, tutti si lamentano dello scarso entusiasmo che il MacWorld 2009 sta suscitando.

Eppure si sapeva. Le voci sull'unica remotamente possibile novità, l'iPhone Nano, era appunto soltanto voci, ma questo era già prevedibile. Né Apple - o qualunque altra azienda - può umanamente essere in grado di presentare sconvolgenti novità con cadenza annuale e a date prefissate.

Proprio il potersi liberare da queste scadenze - oltre al mutato mercato che ha reso obsolete le fiere, almeno secondo l'opinione di Cupertino - era già stato segnalato come motivo per spiegare l'abbandono dei MacWorld Expo da parte dell'azienda che era la loro anima.

Non si capisce quindi fino in fondo il tono generalmente lamentoso con cui tutti o quasi parlano dell'evento 2009, mettendo in secondo piano quanto Apple ha mostrato durante il keynote tenuto da Phil Schiller. Nulla di strabiliante, è vero, ma solo perché l'attesa era inutilmente troppo alta.

È dunque arrivato, come già annunciato, il nuovo MacBook Pro da 17 pollici costruito con tecnica Unibody, il cui cuore è un Intel Core 2 Duo che lavora a 2,66 GHz ed è accompagnato da 6 Mbyte di cache.

La dotazione è completata da 4 Gbyte di Ddr 3, un disco rigido da 320 Gbyte, chip video GeForce 9400M (con 256 Mbyte di memoria condivisa) integrato oppure GeForce 9600M GT (con 512 Mbyte di memoria dedicata), e la nuova batteria ai polimeri di litio, non rimovibile, che promette 8 ore di autonomia e fino a 1.000 cicli di ricarica senza degradarsi. Il prezzo di questo modello è di 2.499 euro.

Schiller non ha parlato solo di hardware: anche le applicazioni iPhoto, iMovie e GarageBand si rinnovano puntando all'integrazione con il Web, mentre iTunes, come era stato predetto, rinuncerà gradualmente alla gestione dei diritti digitali sui brani, ossia al famigerato Drm.

iWork 09, il cosiddetto Office di Apple, aggiorna i programmi che lo compongono e si apre a Internet con il lancio di iWork.com, servizio attualmente in beta per la creazione e la condivisione online di documenti, che si pone in diretta concorrenza con Google Documents.

Infine l'iPhone, che ora è in grado di scaricare canzoni da iTunes usando la rete 3G e non obbligatoriamente tramite Wi-Fi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai mai incontrato persone conosciute online?
Non mai capitato, ma vorrei.
Non mai capitato e non ne ho intenzione.
E' capitato, ma continuiamo a tenerci in contatto prevalentemente attraverso Internet.
E' capitato e ora la relazione prevalentemente telefonica o dal vivo.
E' capitato, ma la delusione stata tale che non ci sentiamo pi.

Mostra i risultati (2708 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics