La pillola intelligente

Proteus ha ideato una pillola dotata di sensori "digeribili" in grado di inviare dati dall'interno del corpo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-02-2009]

Proteus pillola intelligente sensori digeribili

La californiana Proteus Biomedicals ha ideato una pillola "intelligente" in grado di inviare segnali dall'interno del corpo umano dopo che è stata inghiottita, per fornire informazioni ai medici grazie ai sensori di cui è dotata.

Il paziente non deve fare altro che ingerirla, proprio come una normale medicina. I suoi sensori interni, che hanno la caratteristica di essere digeribili e di venire attivati dai fluidi dello stomaco, inviano un segnale al ricevitore esterno (che può assumere l'aspetto di un cerotto) o impiantato sottopelle.

Le informazioni inviate possono comprendere la data, l'ora, il tipo di medicine assunte e il dosaggio, il battito cardiaco e l'attività respiratoria.

Il tutto è "estremamente economico da produrre", spiega Proteus: il costo sarà di pochi centesimi di dollaro per sensore, una volta che sarà iniziata la produzione su scala industriale.

Inoltre, grazie agli sforzi di Qualcomm, è allo studio l'invio dei dati tramite le reti cellulari di terza generazione: questa possibilità permetterebbe di far arrivare ai dottore in ospedale informazioni dai pazienti che restano tranquillamente a casa.

La pillola "intelligente" dovrebbe arrivare sul mercato nel 2011 o nel 2012.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Alle origini del complotto dei microchip sottopelle

Commenti all'articolo (3)

Un po' tardino. Niente effetti collaterali? Leggi tutto
3-2-2009 16:28

Così non bisogna miniaturizzarsi come nel film e libro "Viaggio allucinante"
3-2-2009 10:40

Affascinante... Questa volta sembrerebbe che le case farmaceutiche siano pronte al lancio, staremo a vedere: sono curioso di vedere come risolveranno la questione privacy. :wink:
3-2-2009 09:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi le licenze Creative Commons per i tuoi lavori?
Sì: le Creative Commons mi aiutano a diffondere il mio lavoro gratuitamente e ottenendone il credito.
No: non ho motivo di utilizzarle perché esiste già una legge sul copyright.
Sì: le Creative Commons mi consentono di diffondere il mio lavoro e di ottenere dei guadagni.
No: necessito di ricavare dei soldi dal mio lavoro, e le Creative Commons non mi aiutano in tal senso.

Mostra i risultati (381 voti)
Settembre 2021
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Due parole sull’attacco informatico “terroristico” alla Regione Lazio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 settembre


web metrics