Microsoft licenzia 5.000 dipendenti

Come previsto, 1.400 persone perderanno subito il lavoro, gli altri nei prossimi 18 mesi: l'obiettivo è risparmiare un miliardo e mezzo di dollari.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-01-2009]

Microsoft licenzia 5.000 dipendenti in 18 mesi

Così come aveva annunciato, Microsoft si prepara a licenziare. Non saranno gli 8.000 dipendenti preventivati, ma il numero delle persone coinvolte è comunque grande.

Fino a 5.000 posti di lavoro saranno cancellati nei prossimi 18 mesi a causa della situazione economica globale e per ridurre le spese.

I tagli avverranno nei settori Ricerca e Sviluppo, Marketing, Vendite, Finanza, Legale, IT e Risorse Umane; 1.400 persone saranno licenziate subito, le altre avranno fino a un anno e mezzo di tempo per continuare a lavorare per il gigante di Redmond.

Lavoratori a tempo pieno, a contratto e venditori: la scure calerà su un po' tutte le categorie con l'obiettivo di risparmiare circa un miliardo e mezzo di dollari ogni anno, che vanno ad aggiungersi ai 600 milioni di dollari risparmiati grazie ai tagli alle spese operati da Steve Ballmer.

L'annuncio segue la presentazione dei risultati finanziari relativi all'ultimo trimestre del 2008, inferiori alle previsioni proprio come ci si aspettava: l'utile netto, pari a 4,17 miliardi di dollari, è calato dell'11% in un anno.

La reazione del mercato è stata prevedibilmente negativa: le azioni della società hanno perso circa l'8%.

Steve Ballmer, Ceo di Microsoft, ha annunciato che l'azienda continuerà però ad assumere nelle "aree chiave di investimento". Il numero totale di lavoratori calerà dunque solo di 2.000 o 3.000 persone, ma difficilmente chi sarà colpito dai licenziamenti considererà questa una buona notizia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

{utente anonimo}
E Ballmer? Leggi tutto
22-1-2009 20:52

infatti l'OEM è stato installato su un sacco di pc... anche io ho comprato il pc e c'era Vista OEM preinstallato...mi son trovata bene e l'ho tenuto nonostante le aspre critiche... tanti diversamente da me non sapevano nemmeno delle critiche a Vista... mentre 9 volte su 10 cambiavano sistema operativo solo perchè l'amicone... Leggi tutto
22-1-2009 19:40

In effetti molti che neppur sapevano delle critiche a Vista (e magari neppure sapevano cosa sia Vista, cosa XP, cosa Ubuntu, cosa RedHat, ecc. ecc.. Loro vanno in negozio e comprano "un computer") magari hanno comprato il computer, c'era su Vista, si son tenuti quello. Leggi tutto
22-1-2009 19:28

è una battuta ironica o una presa d'atto?? :roll: ma poi è stato tutto sto flop??alla fine hanno fatto pagare più salato a tutti i nuovi avventori un prodotto vecchio..... scusa se è poco!!! Leggi tutto
22-1-2009 17:52

{Luca}
Ovviamente il FLOP di Svista non c'entra niente con questa crisi di M$...
22-1-2009 17:50

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quasi la metà delle famiglie italiane (nel 2012 erano il 45,5% secondo Confindustria Digitale) non possiede ancora un collegamento a Internet. Qual è secondo te il principale motivo?
La connessione a banda larga non è disponibile.
Motivi di privacy e sicurezza.
Mancanza di skill e capacità d'uso.
Alto costo del collegamento.
Alto costo degli strumenti.
Internet non è utile.
Accedono a Internet da altro luogo.

Mostra i risultati (3510 voti)
Luglio 2020
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics