22.000 carte di credito nella cache di Google

Grazie al motore di ricerca si possono ancora trovare i dati relativi alle carte di credito utilizzate da un defunto sistema di pagamento online.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-03-2009]

Compromesse 19.000 carte di credito cache Google

Almeno 22.000 dati relativi a carte di credito - comprendenti numero, nome e indirizzo del titolare, data di scadenza e codice di verifica - usati da un sistema di pagamento via Web ormai defunto sono alla mercé di chiunque voglia rintracciarli; di queste, 19.000 sarebbero ancora attive.

Nonostante il servizio che li utilizzava non esista più, Google conserva ancora nella propria cache le informazioni sulle directory del sito dove venivano conservati - senza alcun riguardo per la sicurezza - i dati delle carte di credito, che sono dunque tuttora raggiungibili.

Gli account compromessi riguardano clienti di Visa, Mastercard, American Express, Solo, Switch, Delta e Maestro/Cirrus, prevalentemente inglesi e americani ma anche australiani.

La scoperta è stata fatta per caso da un informatico australiano che ha immediatamente contattato Visa e Mastercard - senza peraltro ricevere risposta - e ne ha parlato in un thread all'interno di un forum, ora oscurato dalle autorità per non rivelare ulteriormente i riferimenti necessari per ottenere i numeri dalla cache di Google.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

So (ma chissà se si realizzeranno queste nuove proposte e se si quando :roll: ) che alcuni ricercatori (lo lessi in un giornale) stanno creando una carta di credito con un chip e un minidispley sottilissimo.. identicain in peso e dimensioni ad una carta di credito è sufficente premere un lato della carta perchè sul minidisplay ci... Leggi tutto
23-3-2009 19:52

commento polemico, rimosso dai moderatori
23-3-2009 17:33

E che dire poi di quelli che vanno in giro a dire che il sistema del codice di autentificazione è sicuro perché non viene conservato. Qui il codice non solo è stato conservato, ma anche messo inuna pagina accessibile. Qui è senz'altro vero che la responsabilità di chi ha gestito quel sito è piena (mentre dubito si possa dire qualcosa... Leggi tutto
23-3-2009 15:18

complimenti ai responsabili informatici di quel servizio di pagamento..... capisco perché è defunto!!! PS: i motori di ricerca - Google, Ask, o chi per loro - non hanno colpa se chi gestisce certi dati sul web è così deficiente da metterli in chiaro e non protetti.
23-3-2009 10:37

Una ricerchina veloce e qualche risultato spunta :) http://www.google.com/search?client=opera&rls=it&q=carta+di+credito+virtuale
23-3-2009 10:29

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Gli aspetti peggiori del mercato della telecomunicazione mobile sono:
Tariffe incomprensibili
Concorrenza tra operatori solo di facciata
Cellulari troppo complessi
Mancanza di offerte adatte alle vere necessità
Offerte tecnologiche superflue e costose

Mostra i risultati (3276 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics