Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Newsletter n. 438

Hot!

Segnalazioni - Esce l'edizione italiana della raccolta dei migliori saggi di Disinformation.com, il più popolare sito web d'informazione alternativa degli Stati Uniti. (13 commenti)
di Pier Luigi Tolardo, 18-10-2003
Hot!

Segnalazioni - Un saggio di Stefano Gulmanelli su P2P e File Sharing, Street Television, Smart Mob.
di Pier Luigi Tolardo, 20-10-2003
Hot!

News - Perché è sbagliata e inutile la campagna anti-fotocopie dei libri. (35 commenti)
di Pier Luigi Tolardo, 20-10-2003
Hot!

News - L'unica caratteristica che rende pericoloso un monopolio, è la stessa natura di monopolio. Un approccio ecologico allo stato dell'IT. (7 commenti)
di Michele Bottari, 19-10-2003
Hot!

News - Tra Ferrovie e utenti dei telefoni mobili un rapporto ricco di contraddizioni. Presto la copertura della rete permetterà di telefonare anche in galleria, ma contemporaneamente è stato presentato un disegno di legge per vietare l'uso del telefonino in treno. (1 commento)
di Pier Luigi Tolardo, 18-10-2003
Hot!

News - Un gruppo di persone che lavorano nell'ICT vuole promuovere un Network per sviluppare forme di cooperazione e solidarietà. (3 commenti)
di Pier Luigi Tolardo, 20-10-2003
Hot!

Sicurezza - A Torino il 17 novembre convegno internazionale su open source e Copyright.
di Pier Luigi Tolardo, 20-10-2003
Hot!

Maipiusenza - La nuova carta di credito prepagata di Vodafone, ricaricabile dai Bancomat, per acquisti sul web. (1 commento)
di Pier Luigi Tolardo, 20-10-2003
Hot!

Maipiusenza - La nuova Pc Card Gprs di Tim. (3 commenti)
di Pier Luigi Tolardo, 19-10-2003
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (397 voti)
Leggi i commenti (6)
Febbraio 2020
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Tutti gli Arretrati

web metrics