I pericoli del fascicolo elettronico di Sacconi

Il ministro del welfare propone un fascicolo elettronico che accompagni il lavoratore tutta la vita con tutti i suoi dati sul lavoro ma anche le malattie. Le preoccupazioni per la privacy e le raccomandazioni del Garante.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-05-2009]

Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi

Il ministro del welfare Maurizio Sacconi ha presentato un "libro bianco" ricco di proposte per riformare il mercato del lavoro e il sistema di tutela sociale dei lavoratori.

Il libro bianco di Sacconi contiene, tra le sue proposte più forti, la creazione di un fascicolo elettronico unico che accompagni il lavoratore per tutta la sua vita.

Questo fascicolo dovrebbe contenere tutti i dati del lavoratore per quanto riguarda le sue esperienze lavorative, i corsi frequentati ma anche il suo stato di salute, le malattie che ha avuto fin da piccolo, le cure e via dicendo.

C'è il rischio che, se le due parti del fascicolo non saranno ben separate, i datori di lavoro - se non saranno esclusi dall'accesso ai dati sulla salute - potranno assumere, licenziare e promuovere i lavoratori potenzialmente più sani e meno assenteisti.

Queste preoccupazioni sono legittime e in effetti il Garante della privacy si era già mosso, ben prima della presentazione del "libro bianco" di Sacconi. Una sorta di fascicolo sanitario è infatti già in via di sperimentazione in alcune regioni, per quanto manchi ancora una adeguata base normativa.

Poiché le informazioni contenute sono molto delicate, il Garante della privacy ha deciso di intervenire per fissare un primo quadro di regole a protezione dei dati e a garanzia delle persone.

Innanzitutto il cittadino deve essere messo nella condizione di esprimere un consenso libero e consapevole alla costituzione del proprio fascicolo. Non meno importanti sono la tracciabilità e la gradualità degli accessi ai dati; le relative misure di sicurezza devono essere molto elevate.

In particolare, il fascicolo sanitario elettronico dovrà essere costituito esclusivamente per il perseguimento di finalità di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione. Sarà consultabile dall'interessato con modalità adeguate (per esempio tramite smart card) e dal personale sanitario, strettamente autorizzato e solo per finalità sanitarie. Non potranno accedervi periti, compagnie di assicurazione, datori di lavoro.

Prima che il provvedimento diventi definitivo, il Garante ha avviato una consultazione pubblica, che si concluderà il 31 maggio, con l'intento di intende acquisire osservazioni e commenti da parte di organismi e professionisti sanitari pubblici e privati, medici di base, pediatri, organismi rappresentativi, associazioni di malati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

non ho detto che dovunque in Italia fila tutto liscio. certo che se non il diretto interessato non può vedere gli accessi ai suoi dati, la sua privacy è aria fritta anche quando i dati sono protetti, si entra solo una password personale, etc etc è aria fritta anche dove sono seguite le regole più elementari. è ovvio che è impossibile... Leggi tutto
11-5-2009 12:06

COME VOLEVASI DIMOSTRARE!!! :twisted: per non dire delle pene eventuali per colui che fosse scoperto con le mani nel sacco, MA FATEMI IL PIACERE; SIA MO IN itaGlia!!!! grazie UnoCheSa :) Leggi tutto
8-5-2009 20:34

{UnoCheSa}
La privacy: aria fritta. Leggi tutto
8-5-2009 18:01

se vedi gli accessi puoi provare chi ti ha rubato i dati e denunciarlo con delle prove. è un deterrente. ok che una volt ain rete i dati non sono più recuperabili, ma nemmmeno il log può essere cancellato. non impedisce il reato, ma permette di punire chi lo commette. nè più nè meno (cosa che mi sta sulle scatole) il registro degli... Leggi tutto
8-5-2009 16:51

Detto alla Toscana: ci faccio una se-ga, col database e le registrazioni, quando ormai i dati sono "sfuggiti" anche perchè fatta una copia, poi le copie successive, da distribuire, possono essere epurate da qualsivoglia protezione! dai dai, queste cose sono indifendibili, e se Qualcuno le difende, specialmente se ha,... Leggi tutto
8-5-2009 14:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Di quale generazione fai parte?
Generazione silenziosa: i nati tra il 1925 e il 1945
Baby boomers: i nati tra il 1945 e il 1965
Generazione X: i nati tra il 1965 e il 1980
Generazione Y (o Millennials): i nati tra il 1980 e il 1995
Generazione Z (o Post-Millennials): i nati dal 1995 al 2010
Generazione Alpha (o Screenagers): i nati dopo il 2010

Mostra i risultati (3036 voti)
Luglio 2022
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 luglio


web metrics