La piattaforma musicale con licenza Creative Commons

Jamendo lancia un'alternativa alla Siae per la diffusione in bar, ristoranti, alberghi, negozi, parucchieri, sale d'attesa, centri benessere altri spazi pubblici.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-05-2009]

jamendo

Jamendo, la piattaforma musicale sotto licenza Creative Commons, ha lanciato JamendoPRO, un innovativo servizio di musica di sottofondo per i locali pubblici.

Più di 180.000 brani fuori catalogo Siae sono disponibili per essere diffusi nei bar, ristoranti, alberghi, negozi, parucchieri, sale d'attesa, centri benessere e molte altre tipologie di spazi pubblici.

Grazie a questa offerta, i professionisti potranno diffondere nei loro stabilimenti numerosi brani musicali in formato digitale, senza pubblicità né interruzioni di altro tipo.

La scelta è vasta e i generi numerosi: dal pop al lounge, al jazz, al rock, al metal, alla musica classica o a quella elettronica. Tutti sono accessibili direttamente online. La musica può essere diffusa in streaming via Internet o tramite hardware (lettori Mp3, Pc, eccetera).

Jamendo rappresenta il tal modo un'alternativa al monopolio detenuto dalla Siae per sostituirlo con un commercio equo di musica, imponendosi come la società di raccolta del XXI secolo: la metà dei redditi è direttamente ridistribuita agli artisti, senza alcun intermediario.

I professionisti possono disporre di un servizio economico rispetto alle tariffe offerte dalla Siae e da tutte le altre società di gestione dei diritti. Un certificato di conformità giuridica fornito da Jamendo giustifica l'esenzione Siae.

Gli artisti ricevono una retribuzione diretta e giusta e dispongono di un modo efficace di diffondere la loro musica.

Jamendo fornisce inoltre licenze per ogni utilizzo professionale della musica: pubblicità, Tv, documentari, Dvd, videogiochi, film, siti web e via dicendo.

I privati dal canto loro possono scaricare gratuitamente, senza limiti e soprattutto in modo legale tutta la musica disponibile su Jamendo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (5)

Ottimo sito.... non è necessario nemmeno scaricare né registrarsi oltre alla gratuità. A mio avviso ci sono anche ottimi ( e molti) artisti, da un paio d'ore lo sto esplorando. Possibilità di supportare il gruppo, se piaciuto, SOLO DOPO averlo ascoltato o perfino scaricato l'album. C'è perfino il totale di donazioni ricevute da ogni... Leggi tutto
14-5-2009 20:15

Di base penso che SIAE sia sopratutto accordi politici ad altissimi livelli e questo non è semplice da raggiungere... Tra l'altro un artista iscritto alla SIAE è compromesso legalmente con la SIAE stesso che, di fatto, lo compra. Quindi sarebbe difficile stabilire una concorrenza... L'alternativa c'è ed è la migliore che ogni artista... Leggi tutto
14-5-2009 20:09

Ma io mi sono sempre chiesto come mai non esistano alternative alla SIAE. E non intendo solo alternative gratuite, ma anche per brani a pagamento. la SIAE di fatto è gestita da un gruppo di persone che fa gli interessi,a ppunto, di queste persone, non del musicista o del produttore di musica né tanto meno dell'autore della... Leggi tutto
14-5-2009 11:53

Sarò fortunato io, ma ho scaricato un mp3 (uno a caso, giusto per vedere come funzionava il servizio) e non ho dovuto né inserire dati né attendere ere geologiche (anche se più di qualche secondo, in attesa che "preparasse il download" o qualcosa del genere, è passato)
13-5-2009 17:26

Privacy a quel paese Leggi tutto
13-5-2009 16:50

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (779 voti)
Agosto 2022
Internet Explorer vive ancora in Windows 11: ecco come lanciarlo
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 8 agosto


web metrics