Per frequentare l'università serve l'iPhone

La Scuola di Giornalismo della Missouri University richiede agli studenti di comprare un iPhone o un iPod Touch per riascoltare le lezioni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-05-2009]

iPod Touch iPhone Scuola di Giornalismo Missouri

Carta, penna, libri e un iPhone oppure un iPod Touch: sono questi i materiali scolastici necessari per frequentare la Scuola di Giornalismo della Missouri University.

Gli studenti ammessi ai corsi riceveranno una lettera che spiega la necessità di questi "strumenti didattici" indispensabili, a detta del preside associato Brian Brooks, per poter riascoltare le lezioni con calma in un secondo tempo.

"Le lezioni sono il peggior sistema di apprendimento possibile" ha spiegato Brooks. "Ci sono state delle ricerche: dimostrano che se uno studente può ascoltare una lezione in un secondo tempo ricorda tre volte di più di quella lezione".

Non è chiaro perché un qualsiasi altro lettore Mp3 non possa andare bene allo stesso scopo; d'altra parte, chi deciderà di non comprare un iPod o un iPhone - ma preferirà usare altri dispositivi - non sarà certo cacciato dai corsi.

Brooks sostiene che i prodotti Apple sono stati indicati come "necessari" nelle lettere che gli studenti riceveranno per aiutare quelli in difficoltà finanziarie: se sono "necessari" è possibile accedere a degli sconti speciali per l'acquisto.

Apple ancora non ha rivelato quale sarà l'entità dello sconto; ha confermato però che è già stato previsto.

Pare che la preferenza della Scuola di Giornalismo per Apple sia una cosa antica; inoltre le registrazione delle lezioni verranno condivise tramite iTunes U, la sezione dedicata al materiale educativo.

Infine, secondo Brooks la stragrande maggioranza degli studenti ha familiarità con l'iPod e iTunes. E, stando alla foto (che riportiamo qui sotto) di una lezione tenuta a marzo del 2008, in generale i prodotti Apple sembrano molto apprezzati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Sarebbe bello se si potessero usare gli strumenti che si preferisce. Alla fine per risentire la lezione basta un registratore qualunque, perchè spingere proprio verso apple? Zeross, secondo me, ha ragione.
18-5-2009 01:00

È il mio sogno poter assistere a lezioni universitarie da casa. una bella webcam ed IL microfono e via.. Leggi tutto
17-5-2009 15:36

Se non vado errato pochi giorni fa ho letto che eric schmidt di google e' entrato nel consiglio di amministrazione di apple.E' probabile visto l'andazzo che un uomo apple sia entrato nel consiglio di istituto della scuola. Leggi tutto
15-5-2009 12:58

Non sarebbe male evolvere la cosa: ad ingegneria, a Padova, i docenti quasi sempre usano il microfono (quasi, che a volte la batteria si scarica e non c'è la nuova...). Non sarebbe figo far registrare più o meno automaticamente le lezioni e renderle disponibili in podcast? Meglio ancora se ci fosse una telecamera puntata sulla lavagna,... Leggi tutto
14-5-2009 23:12

Il potere della Lobbies Leggi tutto
14-5-2009 20:46

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A quali condizioni lavoreresti da casa anziché in ufficio?
Accetterei uno stipendio inferiore perché risparmierei sui trasporti e in tempo.
Vorrei uno stipendio maggiore perché l'azienda risparmierebbe su locali, strumenti, sicurezza.
Allo stesso stipendio.
Non rinuncerei al lavoro in ufficio per nulla al mondo.

Mostra i risultati (2682 voti)
Aprile 2024
L'algoritmo di ricarica che raddoppia la vita utile delle batterie
Hype e Banca Sella, disservizi a profusione
Falla nei NAS D-Link, ma la patch non arriverà mai
La navigazione in incognito non è in incognito
Le tre stimmate della posta elettronica
Amazon abbandona i negozi coi cassieri a distanza
Marzo 2024
Buone azioni e serrature ridicole
Il piano Merlyn, ovvero la liquidazione di Tim
Falla nelle serrature elettroniche, milioni di stanze d'hotel a rischio
L'antenato di ChatGPT in un foglio Excel
La valle inquietante
La crisi di Tim e la divisione sindacale
La fine del mondo, virtuale
WhatsApp e Messenger aprono agli altri servizi di chat
Permainformatica
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 aprile


web metrics