Rapidshare viola copyright per 24 milioni di euro

Condannata perché ospitava brani musicali, dovrà rimuoverli e installare filtri.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-06-2009]

Rapidshare condannato violazione copyright Gema

Rapidshare è stata condannata per violazione di copyright: il celebre servizio per l'upload e la condivisione di file ospitava 5.000 brani musicali caricati illegalmente dagli utenti.

È stata la Gema - il corrispettivo tedesco della Siae - a portare il sito davanti al giudice, il quale ha stimato il valore delle canzoni condivise in 24 milioni di euro, da cui però non ha ancora ricavato una multa.

La sentenza, oltre a riconoscere la responsabilità di Rapidshare per i file ospitati sui suoi server (già sancita in passato da un altro tribunale), impone la creazione di filtri che impediscano l'upload di materiale coperto da copyright, oltre alla rimozione dei brani a causa dei quali il processo è partito.

La Gema esulta per la vittoria ottenuta, ma Rapidshare non ha intenzione di arrendersi e si prepara a ricorrere in appello.

"Non credo che questa vittoria sia un reale passo in avanti" ha dichiarato Bobby Chang, Ceo di Rapidshare. "Come hanno dimostrato molti casi che hanno coinvolto anche Gema stessa, l'esito di un processo varia molto in base alla corte".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

:-k chiedi a qualcuno di loro, di solito non ho visto gente di questo rango sotto i ponti. Leggi tutto
11-2-2010 22:00

Scusate ma quando fanno le multe (la cosiddeta sanzione amministrativa)....che di solito sono stratosferiche....spesso si parla di centinaia di migliaia di euro, se non di qualche milione...ma poi qualcuno le pagherà per davvero ??
9-2-2010 20:22

Tranquilli, tutto fumo negli occhi, per far contento qualche venditore di dischi. :lol: In realtà, dietro Rapidshare non ci sono quattro ragazzini, ma holding e gente mooolto ricca ed influente. Possiamo dire che Rapidshare è su capitale europeo/americano, mentre Megaupload (sede ad Hong Kong) ha capitale asiatico/cinese/coreano. ... Leggi tutto
1-7-2009 10:07

Questi spremono i morti, figuriamoci i vivi. :malol: :malol: :malol: Leggi tutto
30-6-2009 20:26

Eccerto, ora che è morto M. Jackson e per un pò saranno con la pancia piena per le vendite delle sue opere, daranno un pò di tregua al p2p. Leggi tutto
30-6-2009 17:10

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il fondatore di Microsoft ha chiesto all'UE di rendere più difficili gli ingressi in Europa ai migranti africani che cercano di raggiungere il continente attraverso le attuali rotte di passaggio. Sei d'accordo?
Sì.
No.

Mostra i risultati (1760 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics