Pensionato spara al Pc troppo lento

Il computer funzionava male e andava in crash spesso. Così lui gli ha sparato, causando l'intervento dei carabinieri.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-06-2009]

Pensionato spara al Pc troppo lento

Il Pc era troppo lento, funzionava male, andava in crash senza apparente motivo. Così il suo proprietario ha deciso di distruggerlo a colpi di pistola.

Il desiderio represso di molti utenti di computer è stato realizzato da un uomo di 68 anni abtante a Cavasso Nuovo, in provincia di Pordenone.

Il pensionato, esasperato dall'ennesimo malfunzionamento, ha preso la pistola calibro 22 che teneva in casa - regolarmente registrata - e ha sparato cinque colpi contro la macchina infernale.

I colpi hanno spaventato i parenti dell'uomo, i quali hanno subito chiamato i carabinieri. Questi, arrivati sul posto, hanno constato il decesso della "vittima" e accompagnato l'"assassino" in caserma, dove hanno chiarito la dinamica della vicenda.

Il pensionato ora è tornato in libertà ma senza l'arma, che i carabinieri hanno sequestrato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 36)

A me invece è successo proprio il contrario: è stato Winzozz che mi ha convinto a passare a GNU/Linux! Sempre problemi, poi ultimamente il disco fisso si riempiva, ed io non sapevo di che cosa, senza contare i virus e la lentezza del pc... ora sono passato (felicemente ) a GNU/Linux, e anche se devo dire che ancora adesso trovo qualche... Leggi tutto
23-7-2010 14:40

A me è successo il contrario è il mio pc che vorrebbe spararmi.... :sparo: e prima o poi lo farà .
11-7-2009 13:54

ahaha sono queste piccole notizie che fanno tornare il sorriso 8)
2-7-2009 18:15

A chi è stanco della lentezza e dei problemi di XP installo GNU/Linux e per la precisione Mandriva con interfaccia KDE. E' talmente simile a XP che nessuno ha mai avuto problemi ad usarlo e in quanto a velocità e stabilità sono tutti molto soddisfatti. Io vado avanti a far toccare con mano Linux, ci vorranno secoli, sarò già morto, ma... Leggi tutto
2-7-2009 13:24

Se gli metteva il Linux, di quanto è complesso per ogni cavolata, finiva che si suicidava lui. Meglio che si è sfogato sul pc quindi. E meglio che gli hanno tolto la pistola perchè evidentemente l'elemento guasto era proprio lui. Leggi tutto
2-7-2009 11:50

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (778 voti)
Giugno 2022
Campana a morto per Windows 8.1
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 giugno


web metrics