La riforma del diritto d'autore secondo Cassinelli

Digitalizzazione delle opere presenti nelle biblioteche, liberalizzazione dell'uso per finalità didattiche e valorizzazione del Web 2.0 sono il cuore della proposta di legge avanzata dal deputato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-09-2009]

Roberto Cassinelli proposta legge diritto d'autor

"La normativa italiana in materia di diritto d’autore è obsoleta e soffoca lo sviluppo delle nuove tecnologie come strumento per la diffusione della cultura" a esprimersi così non è un blogger qualsiasi scontratosi contro i cavilli delle nostre leggi ma il deputato Roberto Cassinelli, uno dei pochi politici a non essere guardato con sospetto quando si mette a parlare di nuove tecnologie e diritto d'autore.

Proprio di copyright si occupa l'ultima proposta di legge presentata alla Camera da Cassinelli: l'obiettivo non è riformare completamente il diritto d'autore italiano ma cambiare alcuni articoli di legge definiti "cruciali per lo sviluppo della tecnologia".

Cassinelli si richiama alla Costituzione degli Stati Uniti che dichiara il diritto d'autore come strumentale al progresso della scienza, vero fine per il quale è stato istituito.

Per cercare di introdurre questo principio nella nostra legislazione e trovare un "giusto equilibrio tra le pretese dei titolari dei diritti e quelle degli utenti dei materiali protetti", la proposta del deputato si articola in tre punti principali.

Il primo è la "digitalizzazione e messa a disposizione degli utenti in rete dei materiali contenuti nelle biblioteche": un'idea che dovrebbe incontrare l'approvazione del governo ma forse non quella dell'Unione Europea.

Al secondo punto troviamo la "liberalizzazione dell'utilizzo delle opere tutelate dal diritto d'autore per finalità di didattica, ricerca scientifica, critica e discussione": sarebbe la fine di leggi più o meno confuse e restrittive come quella sulle immagini degradate nel Web.

Infine, il terzo punto prevede la "promozione e valorizzazione delle applicazioni del web 2.0 e dei contenuti creati dagli utenti (vedansi Wikipedia, Youtube, ecc.)"; forse si può intravvedere l'intenzione di porre fine alle intenzioni di chi vorrebbe equiparare un blog a un quotidiano.

La proposta può essere scaricata in formato Pdf e esaminata da chiunque lo desideri; è possibile poi far pervenire le proprie osservazioni a Roberto Cassinelli tramite il suo blog.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

dubito che venga rieletto..... a meno di non usarlo come specchietto per le allodole... comunque pagare meno i diritti d'autore potrebbe consentire guadagni a chi trasmette programmi... indovinate chi è?
30-9-2009 23:30

Esiste una speranza, se esistono firmatari (parlamentari) o è acclusa una raccolta di firme popolari il parlamento deve aprire una discussione. :roll: :wink: Ciao Leggi tutto
30-9-2009 19:07

In realtà a aprte un asettantina di parlamentari che sono coloro che muovono le redini, glialtri tranne qualche eccezione come appunto Cassinelli non sono altro che peones in attesa di qualche elargizione solo per scaldare la sedia. In questa ottica pensare che un progetto di legge possa approdare in legge vera è propria basandosi sulla... Leggi tutto
30-9-2009 18:08

{paolo del bene}
Cassinelli risponde a Del Bene (wow) Leggi tutto
30-9-2009 17:07

Questo era il riporto corretto del messaggio precedente!! :D Leggi tutto
30-9-2009 15:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I cartelli di avviso inducono gli automobilisti a manovre di emergenza, frenando di colpo per poi accelerare nuovamente una volta passato l'autovelox. È allo studio un progetto di rimuovere tutte le segnalazioni anche da app e navigatori: sei d'accordo?
Sì, le strade saranno più sicure
No, servirà solo ad aumentare le multe

Mostra i risultati (2465 voti)
Agosto 2022
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 8 agosto


web metrics