Il decreto Pisanu non piace nemmeno a Pisanu

L'onorevole stesso, che a suo tempo propose il decreto che ancora blocca lo sviluppo del Wi-Fi in Italia, propende per la sua modifica.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-12-2009]

Decreto Pisanu Wi-Fi

Il decreto Pisanu, accusato di essere un ostacolo alla liberalizzazione del Wi-Fi in Italia e recentemente oggetto di una proposta di modifica da parte dell'onorevole Cassinelli, non ha molti sostenitori ma ora ha perso anche quello più importante: lo stesso onorevole Pisanu che l'ha proposta.

Ad Alessandro Gilioli che gli chiedeva se non ritenesse che la legge del 2005 non fosse da modificare in senso meno restrittivo, Pisanu ha risposto: "Ritengo di sì tenendo conto, da un lato, che le esigenze di sicurezza sono nel frattempo mutate e, dall'altro, che l'accesso ad internet come agli altri benefici dello sviluppo tecnologico deve essere facilitato".

Il decreto del 2005, per ammissione stessa di chi a suo tempo lo propose, non risponde più alla situazione attuale: allora, sull'onda dell'emergenza nata dagli attentati di Londra, era stata approvato con urgenza; ora le cose sono cambiate.

D'altra parte la scadenza del decreto è vicina - e si tratta della terza scadenza, considerato che la sua validità è già stata prolungata nel 2007 e nel 2008.

Sebbene Pisanu non sia più una figura di primo piano del governo, la speranza è che chi di dovere capisca il messaggio e non proroghi un'altra volta una normativa che non piace più nemmeno a chi la firmò.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Tecnocontrollo e diritti civili

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

quoto Leggi tutto
11-8-2010 15:55

cittadini! tunz tunz tunz :djparty: ballate Leggi tutto
16-12-2009 09:35

Ribadendo il fatto che il decreto pisanu più che contro i terroristi era contro la concorrenza del WiFi nei confronti delle esose pretese dei fornitori di accesso Mobile ( TIM, WIND, VODAFONE e H3G) immobili nella difesa del loro UMTS pagato a caro prezzo ( mai quanto pagato in germania e inghilterra però...) e nella offeta HDSPA che... Leggi tutto
6-12-2009 17:11

Il problema è che ANCHE l'unione europea è INFESTATA di politicanti arraffatori (anche se con una concentrazione molto più bassa che in itaGlia) e poi in europa ci sono mastella, bassolino, cuffaro e compagnia bella, sai che esempi di trasparenza e onestà! Per quanto riguarda la larga banda: io ho una 7 mega che va, più o meno a 2, ma... Leggi tutto
5-12-2009 14:44

io spero che l'unione europea "commissari" (si dirà così) il governo del nostro paese... sarò qualunquista ma non abbiamo una classe politica decente. poi quando mi vengono a dire che le esigenze in fatto di sicurezza sono mutate... ma che cavolata è??? non c'è niente di meglio che aspettare che i governi abbassino le difese... Leggi tutto
5-12-2009 11:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di queste famose "leggi" condividi maggiormente?
Un oggetto cadrà sempre in modo da produrre il maggiore danno possibile.
Qualsiasi cosa vada male, avrà probabilmente l'aria di andare benissimo.
Per ottenere un prestito bisogna provare di non averne bisogno.
L'altra coda va sempre più veloce.
A qualunque cosa si stia lavorando, non appena si mette via uno strumento, certi di aver finito di usarlo, immediatamente se ne avrà bisogno.
Si troverà sempre una qualsiasi cosa nell'ultimo posto in cui la si cerca.
Le probabilità che un giovane maschio incontri una giovane femmina attraente e disponibile aumentano in proporzione geometrica quando è in compagnia della fidanzata, della moglie o di un amico più ricco.
Prima o poi la peggiore combinazione possibile di circostanze è destinata a prodursi.
La necessità procura strani compagni di letto.
Per quanto uno cerchi e si informi prima di comprare un qualsiasi articolo, lo troverà a minor prezzo da un'altra parte non appena l'avrà acquistato.

Mostra i risultati (2681 voti)
Dicembre 2021
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 5 dicembre


web metrics