Le major discografiche in giudizio

Una corte federale USA ritiene fondate le accuse di cartello e di abuso di posizione dominante di EMI, BM, Vivendi UMG, Warner MG, Sony e Bertelsmann.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-01-2010]

cat

Avrebbero approfittato del controllo su oltre l'80% del mercato per imporre il prezzo di 0,70 dollari per ogni brano musicale scaricato da Internet; perciò è stato ritenuto attendibile da una corte federale degli Stati Uniti il ricorso presentato negli anni 2005 e 2006 e in località diverse contro EMI, BM, Vivendi UMG, Warner MG, Sony e Bertelsmann.

In un primo tempo il giudice adito aveva respinto il ricorso degli interessati; ma il tribunale istruttorio in seconda istanza di Manhattan ha completamente disatteso la precedente sentenza.

Le major avrebbero raggiunto accordi vietati dalla legge mediante la costituzione di due distinte joint venture e i 70 centesimi avrebbero comunque dovuto costituire "un prezzo minimo" di mercato.

Forse 5 anni per arrivare almeno a una decisione sull'ammissibilità dei ricorsi non sono un primato di velocità; ma in considerazione del peso economico degli indagati e dalla potenza degli studi legali a difesa, resta comunque un risultato notevole.

Specialmente a confronto della situazione nel belpaese, dove l'Autority per la concorrenza latita e Misterprezzi è divenuto una specie di "Primula Rossa" mentre politici di ogni etichetta (e nazionalità) continuano un po' dappertutto a darsi un gran daffare per tutelare gli interessi di chiunque detenga le chiavi del mercato invece che degli utenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

e dove abbonda la grana? fai caso al l'ultima major citata, visto il cognome? origine? le maggiori banche mondiali sono in mano loro... le major cinematografiche sono in mano loro ( e oltre che per far soldi le usano per orientare le popolazioni) le maggiori compagnie assicuratrici sono in mano loro le maggiori case farmaceutiche... Leggi tutto
18-1-2010 15:46

La legge sta dove abbonda la grana. Quindi non spererei molto.
18-1-2010 09:34

era ora :) speriamo bene.
16-1-2010 20:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi grandi trend dominerÓ maggiormente il mercato dell'Information & Communication Technology nei prossimi due anni?
Cloud Computing
Mobility
Virtualizzazione
Sicurezza e Risk Management
Energy Efficiency
Business Intelligence
Big Data

Mostra i risultati (1437 voti)
Luglio 2021
Nuovo digitale terrestre, tutto rimandato
Rinunciare allo smartphone
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
La UE ci riprova col caricabatterie unico
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Falla critica nel sistema di stampa di Windows, e la patch ancora non c'è
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Giugno 2021
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo
Un blackout informatico molto, molto canadese
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 agosto


web metrics