Il caricabatterie universale per le auto elettriche

Nasce Chademo: i maggiori produttori di auto elettriche si accordano per progettare delle stazioni di ricarica "universali".



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-04-2010]

Chademo auto elettriche standard

Forse un giorno useremo tutti auto elettriche, che non avranno emissioni nocive per l'atmosfera e ci fermeremo alle stazioni di ricarica rapida allo stesso modo in cui oggi facciamo il pieno dai benzinai.

Su questo idilliaco futuro pende una sola minaccia: che le auto elettriche facciano la fine dei telefonini cellulari, categoria di oggetti in cui ogni modello ha un proprio spinotto assolutamente incompatibile non solo con quelli ideati dai produttori concorrenti, ma anche da quelli adottati sugli altri modelli della stessa casa.

Per risolvere il problema dei telefonini c'è voluto un intervento dell'Unione Europea; per le auto elettriche si stanno invece muovendo i produttori stessi, capeggiati da Nissan e Toyota.

Le due aziende hanno creato un gruppo - cui si sono aggiunte aziende come Mitsubishi e Fuji Heavy Industries (che possiede il marchio Subaru) - battezzato Chademo per adottare uno standard univoco nella realizzazione delle stazioni di ricarica rapida (compresi voltaggio e i vari aspetti tecnici) e delle "spine" lì utilizzate, al fine di creare un'infrastruttura sfruttabile da ogni auto elettrica prodotta da qualunque azienda nel mondo.

Sono altre 158 le imprese che dovrebbero aderire presto a quest'iniziativa: tra esse ci sono nomi come PSA Peugeot Citroen, Enel e Endesa.

"Siamo in competizione quando si tratta delle prestazioni dei veicoli, ma dovremmo cooperare quando si parla di infrastrutture" ha spiegato Toshiyuki Shiga, Chief Operating Officer di Nissan.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La UE ci riprova col caricabatterie unico

Commenti all'articolo (2)

sei ben informato, non è che lavori allo ior? :wink: Leggi tutto
15-4-2010 02:22

{Francesco}
scoprite le carte! Leggi tutto
14-4-2010 13:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
E' corretto utilizzare i social network in ufficio?
Sì, perché offrono numerose occasioni per migliorare la propria produttività.
Sì, perché sono strumenti validi per condividere opinioni lavorative con amici e colleghi.
Sì ma con moderazione: una pausa di cinque minuti ogni tanto allenta la tensione e migliora la produttività.
No, perché la commistione tra aspetti privati e professionali generata dall'utilizzo di questi strumenti potrebbe causare problemi sul posto di lavoro.
No, perché non è corretto scambiare opinioni relative a questioni lavorative attraverso i social media.
No, perché hanno un impatto negativo sulla produttività.
Non saprei.

Mostra i risultati (2082 voti)
Settembre 2021
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 settembre


web metrics