Primavera, tempo di Adsl (seconda parte)

Proseguiamo nel nostro viaggio alla scoperta delle nuove offerte che i gestori telefonici e gli Internet Provider stanno proponendo al pubblico italiano per l'Adsl. Dopo "l'iniziazione al Web" con il Free Internet, e dopo un paio d'anni di offerte flat con più ombre che luci, stiamo assistendo a una nuova strategia di sconti e offerte mirate a conquistare gli internauti con la connessione ad alta velocità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-05-2002]

Leggi la prima parte

Continuiamo il nostro giro tra le offerte che tutti i gestori telefonici e gli Internet Provider italiani stanno sfornando, a getto continuo, per i collegamenti Adsl della clientela residenziale.

Il provider Aruba fa sua la strategia dell'offerta delle due classi di velocità: presenta un'offerta di abbonamento annuale per Adsl con 256 Kbit/s in download e 128 Kbit/s in upload, con casella email @aruba.it. Il canone mensile è di € 48.90 con modem in proprietà, l'attivazione è gratuita. Viene offerto lo stesso abbonamento, più un indirizzo IP fisso, per € 61.98 mensili. L'offerta Adsl 640 con modem in proprietà prevede € 67.59 mensili (casella e-mail compresa); con indirizzo IP fisso, il costo è € 216.92.

La consociata di Telecom Italia tin.it promuove una sua nuova offerta Adsl, anche questa con tre versioni: base (solo accesso Adsl, senza modem), con modem in comodato d'uso consegnato a domicilio, oppure on site con installazione a domicilio del modem compresa. Anche l'Adsl di tin.it, come quella di Wind-Infostrada, prevede un canone per ciascun giorno di navigazione (qualcuno potrebbe azzardare l'ipotesi che le due aziende si siano messe d'accordo in anticipo...). Il canone mensile è di € 24.95 senza modem, € 27.95 con modem, € 30.95 con installazione a domicilio a cui si devono aggiungere € 0.50 per giorno di navigazione: quest'ultimo canone non si paga fino al 30 settembre 2002.

Accanto al canone giornaliero vi è la tin.it Adsl "a forfait", con canone mensile di € 36.16 (senza modem), € 38.80 (con modem), € 41.16 (con installazione a domicilio). Le due offerte tin.it, in caso di attivazione entro il 15 maggio, non prevedono contributo di attivazione (che è di € 123.60 per il canone giornaliero e di € 155.00 per il canone a forfait). Chi fosse già abbonato a tin.it può abbonarsi all'Adsl pagando sola la differenza e mantenendo il proprio indirizzo e-mail.

Atlanet ha una sua offerta per la clientela residenziale di Adsl denominata Pronto e-Via Adsl, che prevede l'esenzione del contributo di attivazione (€ 156) per chi si abbona entro il 30 giugno 2002. Il canone dell'Adsl Atlanet è di € 38.40 senza modem; con il modem in comodato d'uso il canone è di € 45.60 mensili. Per l'eventuale installazione del modem on site (che si può acquistare da Atlanet) vi è una quota aggiuntiva di € 170.40.

Elitel, il gestore che ha inglobato Tibercom, SerenaCom e LombardiaCom, propone una "Adsl Casa". Per chi si abbona entro il 30 maggio 2002, non è previsto il contributo di attivazione di € 126. Adsl Casa di Elitel costa € 45.60 al mese con casella @elitel.biz, IP dinamico, banda fino a 640 Kbps in download e 128 Kbps in upload. L'aggiunta del modem ha un canone mensile di € 12, più l'attivazione di € 30.

Infine l'offerta di un gestore regionale: il siciliano SiPortal offre l'Adsl con 640 Kbps in download e 128 Kbps in upload, un indirizzo IP statico (vi sono versioni anche più ricche), per € 52.80 al mese.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
E' corretto utilizzare i social network in ufficio?
Sì, perché offrono numerose occasioni per migliorare la propria produttività.
Sì, perché sono strumenti validi per condividere opinioni lavorative con amici e colleghi.
Sì ma con moderazione: una pausa di cinque minuti ogni tanto allenta la tensione e migliora la produttività.
No, perché la commistione tra aspetti privati e professionali generata dall'utilizzo di questi strumenti potrebbe causare problemi sul posto di lavoro.
No, perché non è corretto scambiare opinioni relative a questioni lavorative attraverso i social media.
No, perché hanno un impatto negativo sulla produttività.
Non saprei.

Mostra i risultati (2012 voti)
Agosto 2020
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Tutti gli Arretrati


web metrics