Dipendente dell'aeroporto spoglia una bella ragazza a tradimento

Uso improprio dei body scanner: la prima vittima è un'addetta alla sicurezza dell'aeroporto di Londra.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-03-2010]

Body Scanner Jo Margetson Heathrow airport Baa

I body scanner installati negli aeroporti non rappresentano un problema solo per i passeggeri preoccupati per la propria privacy: un caso recente dimostra che un uso malizioso di questi strumenti è possibile, e può coinvolgere il personale stesso dell'aeroporto.

La polizia inglese sta infatti indagando su un incidente avvenuto al Terminal 5 dell'aeroporto di Heathrow quando Jo Margetson, addetta alla sicurezza, stava attraversando per errore uno degli scanner.

In quel momento un suo collega, il venticinquenne John Laker, ha attivato la macchina "spogliandola" virtualmente e facendo commenti su quanto gli piacessero le dimensioni del seno di lei.

Jo Margetson si è rivolta subito al suo superiore e alla polizia, sostenendo di essere "completamente traumatizzata" e di sentirsi "troppo agitata per andare al lavoro" tanto da non poter "nemmeno sopportare il pensiero di quel body scanner".

Laker è stato formalmente accusato di molestie; sia la polizia che la BAA (la società che gestisce l'aeroporto) stanno indagando sulla vicenda.

È probabile che l'abuso ora perpetrato dal personale stesso dell'aeroporto riaccenda la discussione, mai del tutto placatasi, circa la violazione della privacy dei passeggeri, senza contare chi sostiene che questi sistemi non siano in realtà in grado di rilevare i materiali pericolosi.

Meno comprensibile è il trauma che Jo Margetson sostiene di aver subito: lavorando per la sicurezza dell'aeroporto, avrà sottoposto a scansione molti passeggeri. Eppure, finché non è toccato a lei passare dall'altra parte, il problema non è mai sorto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Tecnocontrollo e diritti civili

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 30)

Alla fine quelli che ci smenano sono sempre quelli che pagano. Quando questi cosi saranno diffusi in tutti gli aeroporti, i terroristi o si faranno saltare prima di passarci sotto oppure prenderanno di mira le stazioni dei treni (cosa comunque non nuova), immagina la stazione centrale di milano o quella di roma ternini, quanti bei pezzi... Leggi tutto
12-4-2010 01:12

Infatti! A me gli scanner sembrano la toppa di stracci per tappare il buco nella diga. Inoltre non ho visto altrettanta preoccupazione quando la deregulation sulle misure di controllo a garanzia dell'affidabilità meccanica ed elettronica degli aerei faceva più vittime dei possibili attentatori suicidi. Ah già quello era una questione di... Leggi tutto
11-4-2010 23:40

Ma certo, la tizia è solo parte di questo sistema che si basa ormai sul passivismo della gente fino a che non ci finisce in mezzo. Il vero problema alla fine sono questi scanner. Leggi tutto
11-4-2010 23:26

Come credi, ma io preferisco distinguere il chirurgo dallo squartatore! :wink: Entrambi tagliano la gente ma almeno il primo lo fa con il consenso delle persone tagliuzzare e comunque il chirurgo non è la causa della ragione del tagliuzzamento. Io, invece di inveire contro l'impiegata inveirei contro chi ha pensato di utilizzare questo... Leggi tutto
11-4-2010 22:58

Non so silent, la tizia a me non convince alla fine lei lavora violando la privacy della gente quindi per me non deve rompere troppo le scatole.
11-4-2010 21:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2532 voti)
Ottobre 2021
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 ottobre


web metrics