Il padre di Java abbandona Oracle

Continua la fuga degli ex dipendenti di Sun. James Gosling segue Jonathan Schwarz e Scott McNealy.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-04-2010]

James Gosling padre Java lascia Oracle Sun

Dopo Jonathan Schwartz tocca a James Gosling: successivamente all'acquisizione da parte di Oracle, colui che era il Ceo di Sun ha lasciato la nuova creatura; ora è la volta del padre di Java.

Le dimissioni risalgono allo scorso 2 aprile ma Gosling ha deciso di renderle pubbliche soltanto ora attraverso il proprio blog; ciò di cui preferisce non parlare sono le motivazioni.

"Alla domanda 'perché me ne vado' è difficile rispondere", scrive Gosling: "praticamente tutto ciò che potrei dire con precisione e onestà farebbe più male che bene", e ciò è sufficiente a far capire come dev'essere la situazione da quando Oracle ha preso possesso di Sun.

James Grosling era entrato in Sun Microsystems nel 1984 e, nel 1991, aveva iniziato a lavorare con un gruppo di programmatori su un progetto denominato Oak, dal quale poi è sorto quello che oggi è il linguaggio Java.

Solo il mese scorso, il padre di Java aveva affermato che "Oracle ha intenzione di impegnarsi parecchio per mantenere forti e in salute Java e il suo ecosistema". A questo punto pare evidente che i piani di Oracle non sembrano più così buoni, almeno a Gosling.

Non sono pochi i dipendenti di Sun che non hanno voluto rimanere con la nuova gestione: tra questi occorre ricordare ancora almeno Scott McNealy, co-fondatore di Sun Microsystems.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il numero di multe per l'utilizzo di smartphone alla guida aumentato del 18% nel primo semestre 2017. Il direttore del servizio di Polizia Stradale propone il ritiro della patente fin dalla prima infrazione, con una sospensione di un minimo di 15 giorni. Sei d'accordo?
S
No

Mostra i risultati (2375 voti)
Febbraio 2023
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Facebook e Messenger scaricano intenzionalmente la batteria dello smartphone
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 6 febbraio


web metrics