Ragazzina 13enne inviava foto osé in cambio di ricariche

Udine, indagati 34 ragazzi per pedopornografia. Quasi tutti sono minorenni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-04-2010]

13enne foto porno in cambio di ricariche

Ben 34 persone - di cui 29 minorenni - sono finite nel registro degli indagati con l'accusa di pedoponografia: sono state trovate in possesso di foto che ritraggono una tredicenne in atteggiamenti non fraintendibili.

Il particolare curioso è che l'origine di quelle foto è la tredicenne stessa, che le inviava ad amici e conoscenti in cambio di ricariche per il cellulare.

Lo scambio è stato scoperto dai carabinieri di Tolmezzo (in provincia di Udine), i quali hanno poi raggiunto i 34 indagati e sequestrato cellulari, chiavette Usb e hard disk.

Lì hanno trovato non solo foto ma anche filmati, che la ragazzina ha inviato loro nel tempo.

Lo scambio tra minorenni di foto osé che ritraggono loro stessi non è certo una novità come dimostrano alcuni fatti avvenuti negli Stati Uniti in più di un caso, e forse era solo questione di tempo prima che qualcuno pensasse a come trarne un vantaggio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 23)

un corpo può essere disgiunto prima di tutto dalle emozioni..e questa è la cosa più triste. Ma non avviene solo nel caso di un baratto così espicito. Ci sono mille modi di accantonare il cuore e mercificare il corpo. L'epressione comunemente usata in molte coppie :"me la dai" o "gliela do'.." esprime proprio questa... Leggi tutto
18-4-2010 10:01

riservando l'applicazione della legge al giudice che avrà in carico il caso e che agirà secondo la sua esperienza e la sua bilancia interpretativa, quello che ci compete e ci è permesso è discutere l'evento in un'altra dimensione, dove bene e male non sono a carico di una legge ma onere di un pensiero umano e sociale. in italia,... Leggi tutto
15-4-2010 22:58

ti rendi conto però che allora la cosa non funziona? mi spiego, se questa persona ha accesso a mezzi che consentono di commettere reati, ma è al contempo incapace di capirne la portata le cose sono tre a mio avviso: a) gli impedisci (con tutte le eccezioni del caso) di avere tale mezzo b) rivedi la legge in maniera migliore (e non sta... Leggi tutto
15-4-2010 18:49

A proposito, siamo sicuri che tutti quanti abbiano pagato? Magari ad alcuni (come è già successo in casi analoghi) è stata la ragazzina a inviare le foto sua sponte, senza chiedere nulla in cambio... In questo caso cosa fai? C'è ancora un reato? Da parte di chi?
15-4-2010 17:30

e questo è moralismo. proprio perché l'illegalità è di chi le abbia acquistate quelle foto, approfittando dell'immaturità della tredicenne. Leggi tutto
15-4-2010 12:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una donna è stata querelata per una recensione negativa di un ristorante scritta su Trip Advisor. Quale di queste affermazioni trovi più vicina al tuo pensiero?
Non è giusto che un'opinione scritta su Internet sia considerata pari a un articolo su un giornale. Bisogna rivedere al più presto le leggi sulla difesa dell'onore e sulla diffamazione.
E' giusto che anche sui forum o su Facebook o sui siti di recensioni si applichino le leggi relative alla diffamazione. Un'opinione negativa può rovinare la reputazione di un locale.
Gli utenti devono poter esprimere con la massima libertà la propria opinione su ristoranti, alberghi, ma anche prodotti o servizi acquistati. Un'opinione negativa non dovrebbe essere considerata diffamazione.
Trovo che oggi più che mai sia necessario prestare la massima attenzione a quello che si scrive online.
Le recensioni su Internet sono in gran parte inaffidabili: quelle positive sono scritte dai proprietari, quelle negative dalla concorrenza. In ogni caso l'opinione dei pochi singoli onesti non è significativa.
Vorrei dire la mia sul forum di Zeus News ma temo che prima dovrei procurarmi un buon avvocato, non si sa mai.

Mostra i risultati (4099 voti)
Giugno 2024
Il viaggio verso Marte rischia di devastare i reni degli astronauti
2030, Mastercard elimina il numero della carta di credito.
HP, un BIOS difettoso rende inutilizzabili i ProBook
Adobe, utenti in rivolta contro i nuovi Termini d'Uso
Napster compie 25 anni
Tre libri
Maggio 2024
Chatbot, fallimenti a ripetizione
Imparare l'hacking
Il passaporto elettronico si farà alle Poste, anche nei comuni più grandi
Google infila la IA dappertutto
Il reddito universale di base secondo OpenAI
Windows 11 24H2 cripta tutti i drive all'insaputa dell'utente
L'app per snellire Windows 11 rimuove anche la pubblicità
Netflix, utenti obbligati a passare agli abbonamenti più costosi
Aprile 2024
La fine del mondo, di silicio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 giugno


web metrics