Mozilla svela i piani per Firefox 4

La prima beta arriva a giugno. Nuova interfaccia, maggiore velocità e nessun riavvio dopo l'installazione di un plugin.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-05-2010]

Mozilla Firefox 3.7 4

Questa volta Mozilla sembra aver preso davvero una decisione irrevocabile: la prossima versione del suo browser si chiamerà Firefox 4.0, e non ci sarà alcuna versione 3.7.

A dire la verità, la versione 3.7 era già stata ufficialmente cancellata qualche tempo fa ma poi era rispuntata periodicamente; finora non era chiaro se avrebbe visto la luce o se ci sarebbe stato il salto diretto alla prossima major version.

Ora Mozilla ha definitivamente deciso di continuare per la strada inaugurata con il rilascio di Firefox 3.6: rilasciare alcuni pacchetti di funzionalità aggiuntive durante il ciclo di vita di questa versione (le varie minor version) e preparare il grande salto alla versione 4, attesa per novembre 2010.

Tutto ciò che finora è stato Firefox 3.7 dovrebbe dunque confluire in Firefox 3.6.4, che integrerà anche le tecnologie già viste nella beta nota come Lorentz, ossia la possibilità di eseguire i plugin in processi separati.

Poi, a giugno, uscirà la prima beta di Firefox 4.0, che integrerà le funzionalità della piattaforma di sviluppo delle estensioni chiamata JetPack e mostrerà una nuova interfaccia.

Firefox 4.0 avrà un aspetto più "pulito", minimale. Mike Beltzner, capo degli sviluppatori, ha spiegato che "meno gli utenti hanno sott'occhio, più velocemente riescono a gestire il tutto e più veloce sembra l'applicazione. Così in realtà stiamo rendendo più veloce l'interfaccia cambiandone l'aspetto".

Tutto ciò, tradotto, suona sospettosamente come "cercheremo di imitare Google Chrome", ma d'altra parte è una strada che anche altri browser - come Opera, nella sua ultima incarnazione, sembra voler procedere in questa direzione - paiono seguire.

Le novità di Firefox 4.0 includeranno anche una nuova gestione degli add-on (la cui installazione non richiederà più un riavvio), la sostituzione delle finestre di dialogo con dei "fumetti" legati a ogni scheda (così da non interrompere la navigazione nelle altre schede) e l'installazione degli aggiornamenti in background.

Gli sviluppatori potranno usare una nuova "console" a loro dedicata per analizzare il codice dei siti (che nelle descrizioni assomiglia molto a Firebug) mentre le prestazioni nell'esecuzione di JavaScript miglioreranno grazie a JaegerMonkey, l'ultimo miglioramento apportato al motore TraceMonkey.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Infatti, il problema non è il fatto di far proprie le soluzioni valide ma di assistere a panegirici su un programma che di suo ha veramente poco (per non dire praticamente nulla): come si diceva un tempo, diamo a Cesare quel che è di Cesare. :wink:
13-5-2010 16:25

ma copiare o utilizzare non è in fondo un male..tanto più su prodotti free. se ad esempio l'interfaccia di Chrome è valida, non vedo il perchè anche altri non possano andare in quella direzione (o viceversa)
13-5-2010 15:32

@ Yoda: Perdonami, ma stai dicendo delle falsità colossali: proprio FF è il browser a più alto tasso di scopiazzatura della storia, fatti un giro in rete ed informati, scoprirai che Mozzilla non ha inventato quasi niente.
12-5-2010 09:51

Questa storia di ... Leggi tutto
12-5-2010 00:20

Firefox è il browser più innovatore. Leggi tutto
11-5-2010 23:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Telecom Italia ha scelto il marchio TIM per tutta la sua offerta commerciale di telefonia fissa, mobile e Internet, cambiando il logo. Cosa pensi del nuovo logo? Scegli un'opzione tra le seguenti e commenta nel forum.
Mi piace.
Non mi piace.
Preferivo il precedente.
Non mi interessa.
Sempre di più si dà troppa importanza all'immagine e poca alla sostanza.

Mostra i risultati (2053 voti)
Agosto 2020
Rassegnatevi, il nuovo Edge non si può disinstallare
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics