In prova: ZTE Cute

IL TEST DI ZEUS - Un telefonino touchscreen dedicato a chi desidera contenere la spesa e in un cellulare cerca le funzioni fondamentali.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-09-2010]

Vodafone 547 ZTE Cute

L'avanzata dei touchscreen tra i cellulari sembra inarrestabile: ormai si trovano anche prodotti di fascia economica che hanno sostituito completamente il vecchio tastierino fisico con uno schermo sensibile al tocco.

In questa categoria rientra lo ZTE Cute - commercializzato in Italia con il nome di Vodafone 547 dall'operatore inglese - un prodotto creato per un'utenza giovanile in cerca di un telefonino senza alcuna velleità da smartphone.

Creato dall'azienda cinese ZTE, il Cute si presenta leggero e compatto (misura 103x50x13 mm e pesa 85 grammi) e dotato di una forma arrotondata piuttosto gradevole, anche se la cover posteriore sembra tutto meno che robusta; è disponibile in tre colori: bianco, rosso e nero, tutti e tre lucidi.

Lo schermo TFT misura 2,8 pollici, raggiunge una risoluzione di 240x400 pixel ed è piuttosto brillante e luminoso; può visualizzare al massimo 262.144 colori. Il touchscreen, di tipo resistivo, risponde bene a ogni tocco e il sistema operativo proprietario non mostra incertezze nell'eseguire i comandi.

Gli unici pulsanti fisici sono quello per l'accensione/spegnimento e quello dedicato alla fotocamera da 2 megapixel, priva di flash, che non impressiona per la qualità delle foto che possono arrivare a una risoluzione massima di 1600x1200 pixel.


Il retro del Cute, con l'obiettivo della fotocamera

L'utilizzo è semplice, anche perché le funzioni offerte sono tutte quelle fondamentali, ma nessun'altra.

La schermata principale mostra nella zona inferiore i collegamenti alle funzioni più utilizzate (telefono, messaggi, rubrica, menu) ed è personalizzabile posizionando alcuni gadget direttamente sullo sfondo: gestione dei profili, calendario, player musicale, accesso al web, impostazioni dello sfondo, promemoria per le attività.

Il Cute offre soltanto la connettività Gsm/Gprs/Edge; quindi, per quanto sia presente un browser, bisognerà rassegnarsi a una velocità ridotta di navigazione, mentre la gestione dell'email può avvenire attraverso il client integrato.

La composizione dei messaggi supporta la scrittura facilitata mentre non è disponibile una tastiera virtuale completa e, sebbene il riproduttore multimediale supporti diversi formati audio - Mp3, Aac+, Midi, Wav - le suonerie sono quelle polifoniche a 40 toni.

Restano da segnalare il supporto a Java (che consente di utilizzare dei giochi), ai video in formato 3GP, al Bluetooth 2.0 e all'espansione della memoria tramite scheda microSD - per inserire la quale non è necessario rimuovere la batteria - fino a 4 Gbyte; la memoria interna è di soli 21,5 Mbyte.

Nella confezione, oltre al manuale, sono presenti un cavo Usb per la connessione al PC, il caricabatteria da viaggio - da connettere alla porta microUSB - e un auricolare indispensabile per poter ascoltare la radio in FM, mentre la batteria in dotazione è da 800 mAh.

ZTE CUTE
Prezzo Euro 79 (Iva inclusa)
Pro Prezzo contenuto, touchscreen funzionale, facilità d'uso, schermata principale personalizzabile.
Contro Poca memoria all'origine, connettività solo Gprs/Edge, fotocamera non all'altezza.
Funzionalità 1
Documentazione e facilità d'uso 4
Condizioni Commerciali 3
Giudizio Globale 2

Lo ZTE Cute, o Vodafone 547, fa bene le poche cose per le quali è stato progettato: è un buon cellulare creato per le telefonate e i messaggi (Sms, Mms, email) con le ormai immancabili funzioni di lettore musicale, per sfruttare le quali - radio a parte - è però indispensabile dotarsi di una scheda di memoria aggiuntiva. Come fotocamera può andare bene solo in situazioni di emergenza.

Il Cute svolge insomma tutte le funzioni di un telefonino entry-level e in più adotta la moda attuale del touchscreen; va quindi bene per chi desidera quello che ormai è il minimo sindacale per i cellulari ed è affascinato dagli schermi sensibili al tocco, mentre certamente non è adatto a chi cerca funzionalità da smartphone.

Il prezzo relativamente contenuto lo potrebbe candidare a essere una sorta di "primo telefonino".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i principali ostacoli che ti frenano nell'acquisto di prodotti per una smart home?
Non ne capisco molto di prodotti per la domotica.
Semplicemente non sono interessato a comprare prodotti per la domotica.
Non vedo molti benefici dai prodotti per la domotica.
I prodotti per la domotica sono troppo costosi.
Non ho mai visto un prodotto per la domotica in negozio.
Non ho mai visto un prodotto per la domotica online.

Mostra i risultati (929 voti)
Dicembre 2019
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Tutti gli Arretrati


web metrics