AMD prepara i processori a 20 core

Gli Opteron Bulldozer saranno costruiti a 32 nanometri e miglioreranno drasticamente le prestazioni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-11-2010]

AMD Opteron Bulldozer 20 core 32 nanometri

AMD ha presentato la roadmap che ha intenzione di seguire nei prossimi anni nella creazione dei processori Opteron per i server, costruiti secondo la tecnologia nota come Bulldozer.

Se per quest'anno AMD continuerà a fornire chip a 45 nanometri (gli Opteron delle serie 6100 e 4100), l'anno prossimo assisteremo al passaggio alla tecnologia a 32 nanometri.

In ogni caso continuerà la divisione dei processori server su due fasce: l'una dedicata alle aziende fanno dell'attenzione ai consumi e ai costi una priorità, l'altra dedicata a chi ha bisogno di prestazioni elevate.

Nella prima categoria, il 2011 vedrà apparire le CPU Bulldozer Valencia (probabilmente ribattezzate Opteron 6200) a 6 oppure 8 core, mentre nella fascia alta ci saranno i processori Interlagos (Opteron 4200) a 8, 12 o 16 core.

Questi processori promettono di fornire il 50% di prestazioni in più con il 33% dei core in più: ciò significa che le prestazioni per singolo core sono in aumento.


Clicca per ingrandire

Nel 2012 AMD aumenterà ulteriormente il numero di core: con gli Opteron Bulldozer Terramar si arriverà a 20 core, mentre le Sepang, dedicate alla fascia di mercato più bassa, arriveranno ad almeno 10 core.

Occorre precisare che l'architettura Bulldozer intende il concetto di "core" in maniera leggermente diversa da quello cui Intel ci ha abituati: le CPU costruite in questo modo si basano infatti su un sistema modulare che permette di condividere alcune parti tra più "core", rendendo difficile un diretto confronto con la controparte di Intel.

Ciò che conterà per le aziende sarà tuttavia il mantenimento delle promesse, sia in merito alle prestazioni che in merito alla riduzione dei consumi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

La corsa ai GHz è praticamente finita, rimpiazzata dalla corsa ai core. E quando finirà pure questa a cosa si correrà?
11-11-2010 19:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (957 voti)
Aprile 2020
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Tutti gli Arretrati


web metrics