Placebo in ascensore, al semaforo e in ufficio

Per tranquillizzare le persone basta concedere loro l'illusione del controllo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-11-2010]

Placebo ascensore semaforo ufficio pedonaled

L'effetto placebo ha in sé un che di meraviglioso: una sostanza innocua può avere un effetto benefico sull'organismo, perché il paziente si aspetta che la "medicina" funzioni.

Lo stesso principio funziona anche in altri campi. Per esempio non molti sanno che i pulsanti per la chiusura immediata delle porte presenti in diversi ascensori spesso sono fasulli e hanno l'unico scopo di tranquillizzare gli utenti impazienti.

Già nel 2003 la Otis aveva confermato che tali pulsanti funzionano per lo più solo se l'ascensore si trova in una speciale modalità di funzionamento cui sanno come accedere i tecnici e i pompieri per le emergenze.

I semafori si comportano ormai come gli ascensori: i pulsanti per l'attraversamento pedonale, che in teoria dovrebbero sveltire l'arrivo del verde, nella maggior parte dei casi non funzionano e non per via di un guasto.

A New York è stato il municipio a decidere la disattivazione di più di 2.500 pulsanti (su 3.250 totali) già alla fine degli anni '80 con l'arrivo dei primi sistemi computerizzati di monitoraggio e gestione del traffico, che regolano la durata del "rosso" in base alle condizioni delle strade.

Eppure i pedoni continuano a premere i pulsanti, a volte chiedendosi se funzionino per davvero oppure no, e la città si guarda bene dal rimuoverli, constatando come contribuiscano a mantenere calmi i pedoni.

C'è infine la questione degli uffici. Spesso la gestione della temperatura (riscaldamento e condizionamento) è centralizzata e chi ha in carico la manutenzione del sistema si trova sovente bersaglio di chiamate multiple perché fa troppo caldo o troppo freddo.

Sistemare termostati che consentano di regolare la temperatura in ogni ufficio è una soluzione, ma ha lo svantaggio di rappresentare un costo a volte non indifferente per le modifiche necessarie agli impianti.

È molto più semplice ed efficace installare un termostato finto: Richard Dawson, tecnico e installatore americano, conferma che per porre fine alle chiamate non c'è niente di meglio che concedere l'illusione del controllo.

"Alla fine ti stanchi di avere a che fare con tutti loro" - spiega Dawson, parlando dei dipendenti scontenti del clima - "e alla fine di affidi a un termostato fasullo. E che succede? Smettono di chiamarti".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Dottor Google: 4 miliardi di ricerche l'anno legate alla salute
Il semaforo intelligente che predice e si adegua al traffico
Google rinuncia all'ascensore spaziale e all'hoverboard

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 27)

Mi è caduto un altro mito. :dho: Leggi tutto
18-11-2010 17:19

Sì, ma per puro divertimento quindi dimmi chi devo spaccare... Leggi tutto
17-11-2010 21:50

Lavori anche su commissione? (quanto a bastardaggine, sto bene anch'io...) Leggi tutto
17-11-2010 10:49

Una delle discussioni piu' utili e spassose mai lette Leggi tutto
16-11-2010 12:59

Oggi .. :lol: Leggi tutto
16-11-2010 12:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il prodotto più obsoleto tra questi?
Il lettore DVD da salotto: sta per fare la fine del videoregistratore VHS.
L'iPod: ormai la musica si ascolta con lo smartphone.
Il Blackberry: ha pochissime app, ormai ha fatto il suo tempo.
Angry Birds: ormai la moda è passata.
Un telefonino che non sia smartphone: esistono ancora?
L'auricolare Bluetooth: è bruttissimo a vedersi.
Lo smartwatch, per lo meno quelli di prima generazione: brutti e limitati.
Il Nintendo Wii: non può competere con l'Xbox One e la PS4.

Mostra i risultati (2059 voti)
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Tutti gli Arretrati


web metrics