Rubava foto di nudo violando gli account Facebook

Grazie a password deboli otteneva accesso a molti account, da cui sottraeva immagini compromettenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-01-2011]

George Samuel Bronk FOTO NUDO Facebook email

Le autorità della California hanno arrestato il ventitreenne George Samuel Bronk muovendogli sette accuse, dall'intrusione in sistemi informatici al possesso di pornografia infantile.

Bronk si divertiva infatti a sottrarre foto compromettenti dagli account email e Facebook di diverse sconosciute: è stato trovato in possesso di più di 170 fotografie esplicite, che ritraggono donne e ragazze nude o seminude.

Per violare gli account Bronk non usava complicati sistemi informatici ma raccoglieva dagli account Facebook con email pubblica informazioni come il nome della madre delle utenti, il cibo preferito, il nome dell'animale domestico e così via, utilizzando poi queste informazioni come password per l'email. L'articolo continua sotto

In un caso, il californiano ha minacciato una donna di rendere le immagini pubbliche se questa non gli avesse inviato foto ancora più esplicite. In altri casi si è limitato a inviare le foto a tutti i contatti della sua vittima.

La polizia è arrivata a lui dopo la denuncia di una donna circa la violazione del proprio account. Le autorità hanno contattato 3.200 donne che potrebbero essere cadute vittime di Bronk, ma solo 46 finora hanno risposto positivamente.

Al processo ora l'accusa può chiedere fino a sei anni di carcere; l'uomo, che si è dichiarato colpevole, sarà inoltre etichettato come molestatore.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Falla in iCloud, pubbliche le foto osé delle star
Germania: le foto delle ex nude vanno cancellate
Facebook lancia gli album condivisi
Pinterest, via libera al nudo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

Cosa c'è di disdicevole nella nudità in sé? Tutti gli animali sono nudi e non mi sembra che la cosa turbi qualcuno. Il problema è tutto nel costume, nella cultura e nelle regole che ci siamo dati. Nascondere il corpo come abbiamo fatto da millenni ha prodotto questo genere di prurigine per la quale non esistono pomate curative. ... Leggi tutto
18-1-2011 16:55

Io sinceramente non me la sentirei di esprimere giudizi (chi sono io in fondo per farlo), ma dovrebbe far riflettere come in un mondo dove regna le legge dell'apparire e del benpensare vi sia un sottobosco di perversione e pruriginosità. Amen. :oops:
18-1-2011 13:20

In effetti è una bella gara...è più idiota il tipo in questione (troppo difficile stare zitto e continuare a onanizzarsi?) o le furbone che mettono le foto nude in rete "protette" da password autosgamanti?
18-1-2011 12:57

In effetti, al di là del reato, la cosa che fa riflettere è il numero di donne che si immortalano in condizioni didicevoli (se così si può dire...). :roll:
18-1-2011 11:25

Foto osè su Fb ? Leggi tutto
18-1-2011 10:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come nascono la maggior parte delle bufale che girano su Internet?
Come scherzi rivolti esclusivamente ad amici e conoscenti (che poi involontariamente li propagano in giro)
Dalla "buona volontà" di persone che credono di fare un favore al mondo diffondendo dicerie e stranezze dandole automaticamente per buone
Dalla curiosità di vedere se una propria invenzione possa diventare "famosa" sulla rete, ma anche quanta gente ci arriverà a credere e con che velocità si propagherà
Dalla volontà di creare disinformazione su determinati argomenti
Altro (specificare)

Mostra i risultati (2146 voti)
Settembre 2020
Vecchio televisore mette KO la connessione Adsl di un intero paese
Attacco ransomware mette in ginocchio Luxottica
Ransomware blocca ospedale, muore una paziente
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Tutti gli Arretrati


web metrics