Nuove tecniche per steganografare dati sull'hard disk

Le informazioni sono nascoste in bella vista, invisibili a chiunque non sappia già dove e come cercarle.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-05-2011]

Steganografia cluster hard disk

Per proteggere i propri dati conservati sull'hard disk da sguardi indiscreti i vari sistemi di crittografia sono certamente un ottimo mezzo ma hanno un punto debole: non nascondono la presenza dei dati.

Chiunque voglia dunque conoscerne il contenuto sa già in partenza che le informazioni ci sono e dove sono: tutto ciò che deve fare è estrarle.

La steganografia, invece, si basa su un altro principio: nascondere i dati in bella vista all'interno di informazioni inutili (nel senso di scorrelate dal messaggio che si vuole nascondere) ma assolutamente plausibili e che non destano alcun sospetto in chi le guarda.

Alcuni ricercatori dell'Università della California del Sud a Los Angeles, in collaborazioni con i colleghi dell'Università di Scienza e Tecnologia a Islamabad, in Pakistan, hanno provato con successo a utilizzare la steganografia per nascondere dei dati all'interno degli hard disk.

La chiave consiste nel suddividere il file contenente le informazioni in frammenti, e associare a questi frammenti alcuni cluster predeterminati del disco rigido che li ospiterà.

I ricercatori hanno preparato un algoritmo che esegue esattamente questo compito e permette di nascondere in modo che sia invisibile un messaggio di 20 MByte in un disco portatile da 160 GByte.

Lo stesso algoritmo permette poi di ricomporre i dati ma chiunque entri in possesso del disco e non abbia il codice necessario a scoprire l'informazione nascosta non potrà nemmeno trovare traccia della sua esistenza.

"Le informazioni sono nascoste in maniera tale che un investigatore non ha la possibilità di provare l'esistenza dei dati nascosti" hanno scritto gli autori dello studio.

Questa tecnica, spiegano infine, comporta soltanto un piccolo degrado delle prestazioni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Stegano, il malware nascosto nelle immagini
Secretbook, come nascondere messaggi nelle immagini di Facebook
Messaggi nascosti nei silenzi di Skype

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Capisco il vecchissimo codice "rana" : Esempio: icoa = ciao , ciaiastsc =casistica ecc.. Il codice "rana furba" inoltre inserisce lettere che non esistono. Esempio: ictoza = ciao , cdiaifashtsc =casistica ecc.. Il bello è che puoi ottenere una sacco di frasi compiute riordinando le lettere e quindi solo il possessore... Leggi tutto
30-11-2011 21:05

Probabilmente basta riallocare in maniera voluta (ovvero per ricavare il messaggio cifrato) una serie di file predeterminati. Certamente se questi file vengono cancellati o riscritti o il disco de-deframmentato l'informazione si perde. E se qualcuno pensa che ci siano delle info le può trovare anche in dati puramente casuali! ;)
30-11-2011 20:03

Esatto! Da anni si può nascondere ovunque. Dove sarebbe l'idea? Ciao Leggi tutto
4-5-2011 21:11

Quoto! Inoltre devono essere cluster dichiarati come "non spostabili", e cio' per evitare che la deframmentazione li rimescoli. In tal caso e' ancora piu' facile trovarli. Per proteggerli da scrittura non servono driver, basta far credere al sistema operativo che tali cluster sia allocati. La cosa piu' semplice sarebbe... Leggi tutto
4-5-2011 19:56

Geniale Leggi tutto
4-5-2011 18:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1700 voti)
Novembre 2019
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Omessa custodia del cellulare, sanzionata l'insegnante del post anti-Arma
Smartphone e batteria, con la modalità scura si risparmia davvero
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Tutti gli Arretrati


web metrics