Se il cloud di Amazon diffonde virus

I criminali informatici sfruttano i servizi di Amazon per distribuire malware. Il più pericoloso trafuga la informazioni bancarie degli utenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-06-2011]

I cracker di Lulz Security hanno appena finito di annunciare di aver bucato la sicurezza di Sony BMG - uno dei massimi distributori di contenuti d'intrattenimento - e distribuire online il sorgente del Sony Developper Network e già una nuova minaccia appare all'orizzonte.

I servizi cloud di Amazon verrebbero infatti usati dai criminali informatici e ospiterebbero diversi software pericolosi: in particolare servirebbero per diffondere un malware scritto per trafugare i dati sensibili degli utenti dei computer che colpisce e, quel ch'è peggio, le informazioni bancarie utilizzate per gli acquisti online.

Secondo Dmitry Bestuzhev, l'esperto di Kaspersky cui si deve la scoperta, il problema di fondo non riguarda solo Amazon ma in generale il cloud computing: i servizi pubblici di cloud computing dovranno in futuro essere attentamente monitorati dai responsabili della sicurezza, essendo sempre più utilizzati dai criminali informatici per sferrare attacchi in grado di violare le password anche solo utilizzando metodi di "brute-force" sfruttando l'elevata potenza di calcolo messa a disposizione.

Infatti, rivela Bestuzhev, gli attacchi che un paio di mesi fa hanno messo in ginocchio i siti di Sony vennero lanciati proprio dai server di Amazon Web Service ed Elastic Cloud Computing (EC2).

D'altra parte il malware recentemente scoperto pare sia estremamente sofisticato e pericoloso, in quanto in grado di nascondersi a molti tra gli antivirus più rinomati (tra cui anche i popolari antivirus AVG, Avast e Antivir), disattivandoli.

Pare studiato per appropriarsi essenzialmente delle password e connettersi ad alcuni servizi bancari sudamericani, ma sottrae anche le credenziali Windows Live e le informazioni sulla macchina infetta.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Sarà un caso che fra questi l'esperto di Kaspersky non ha citato il suo antivirus... :roll: Comunque anch'io, per ora, diffido molto del cloud... :? Leggi tutto
11-6-2011 15:44

Io del cloud diffido completamente. Sì è una struttura utile, ma la rivoluzione che porta è insidiosissima. Ok che venga sfruttata da hacker o cracker: è una risorsa talmente potente che sarebbe stupido non abusarne. Ma per l'utente comune i vantaggi della "mobilità" sono solo relativi ai problemi di sicurezza, di privacy, di... Leggi tutto
8-6-2011 09:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale stanza renderesti più smart per prima?
La camera da letto
La cucina
Il bagno / lavanderia
La sala

Mostra i risultati (831 voti)
Novembre 2019
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Omessa custodia del cellulare, sanzionata l'insegnante del post anti-Arma
Smartphone e batteria, con la modalità scura si risparmia davvero
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Tutti gli Arretrati


web metrics