Facebook, 100 miliardi di dollari per il debutto in Borsa

L'arrivo sul mercato è atteso per l'inizio del 2012.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-06-2011]

Facebook IPO 100 miliardi di dollari

Almeno 100 miliardi di dollari: è questa la quotazione cui punterebbe, almeno secondo CNBC, Facebook per il debutto in Borsa.

Secondo il canale di notizie finanziarie, il social network si starebbe già preparando per l'IPO (Offerta Pubblica Iniziale), mossa cui sarà obbligata da una legge americana del 1934 non appena supererà i 500 investitori, avvenimento che dovrebbe accadere nel corso di quest'anno.

Si può quindi ipotizzare che il vero e proprio debutto sul mercato avvenga all'inizio del 2012.

Nonostante l'attuale rallentamento nella crescita del numero di utenti, secondo alcuni analisti per allora la quotazione di 100 miliardi di dollari potrebbe persino venire superata, se si pensa che soltanto a metà gennaio la valutazione del sito era di 50 miliardi di dollari e oggi si parla di circa 80 miliardi.

La "caccia alle azioni" che potrebbe dunque verificarsi al momento dell'IPO avrebbe come conseguenza un innalzamento del valore del social network.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

in borsa, dopo l'immediato, dura chi dimostra il suo business e la sua redditività... Cifre di capitalizzazione così elevate dovrebbero sempre indurre alla prudenza..certo il boom alla quotazione è verosimile..basta che non sia seguito da uno sboom successivo... una era delle dot.com già c'è stata e si son salvate le aziende... Leggi tutto
16-6-2011 14:47

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (4044 voti)
Ottobre 2020
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Tutti gli Arretrati


web metrics